(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ambito, è stato pubblicato sulla rivista Infancy, giornale ufficiale dell’International Congress of Infant Studies.
I ricercatori, mediante tecniche elettrofisiologiche, hanno indagato l’abilità di integrare le informazioni visive e uditive nei bambini di 12 mesi. I piccoli sono stati sottoposti a un’illusione psicolinguistica (definita effetto McGurk): mostrando loro il video di una persona che pronuncia le sillabe PA e KA, sono stati creati degli stimoli congruenti (il movimento della bocca corrisponde al suono della sillaba) e degli stimoli incongruenti (in cui movimento e suono non corrispondono).
Ebbene, quando si crea un’incongruenza, solitamente viene percepita una sillaba che è una via di mezzo tra le due: questo è indice di una buona integrazione visuo/uditiva.
Come rispondono i bambini a rischio di fronte a questa illusione?
I fratellini dei bambini con diagnosi di autismo non sembrano percepire questa incongruenza e presentano delle risposte cerebrali diverse rispetto ai bambini con sviluppo tipico: già a 12 mesi è possibile vederlo grazie a tecniche elettrofisiologiche. La cosa interessante è che questa ridotta risposta neurale si associa a un profilo clinico di iposensorialità, cioè a una ridotta reazione agli stimoli sensoriali.
“Nell’ambito del disturbo dello spettro autistico – commentano i ricercatori del BabyLab - l'individuazione precoce del rischio e un intervento tempestivo e individualizzato sul bambino rappresentano la direzione più innovativa e promettente nella quale si stanno muovendo gli sforzi della ricerca scientifica. L’ulteriore elaborazione di questi dati permetterà di prevenire il progressivo sviluppo di anomalie socio-comunicative, e quindi avere un impatto positivo sulla qualità di vita delle persone con autismo e delle loro famiglie”.

29/03/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Autismo, non c’è differenza di genere

  • Autismo, non c’è differenza di genere Studio dimostra che lo screening precoce cancella il divario legato al sesso
    (Leggi)


Comprendere l’autismo grazie al sistema visivo

  • Comprendere l’autismo grazie al sistema visivo L’ipotesi di un progetto di ricerca italiano
    (Leggi)


Autismo, già a 12 mesi è possibile individuarlo

  • Autismo, già a 12 mesi è possibile individuarlo I bambini a rischio faticano nell’elaborazione sensoriale
    (Leggi)


Chi ha l'autismo non riesce a capire le intenzioni altrui

  • Chi ha l'autismo non riesce a capire le intenzioni altrui Studio dimostra la difficoltà dei soggetti autistici nell’interpretare il mondo
    (Leggi)


Autismo, i problemi di linguaggio dipendono dalla corteccia

  • Autismo, i problemi di linguaggio dipendono dalla corteccia La corteccia temporale superiore è meno reattiva
    (Leggi)


Autismo, diagnosi a 2 anni per ridurne i sintomi

  • Autismo, diagnosi a 2 anni per ridurne i sintomi La diagnosi precoce consente di ottenere miglioramenti sensibili
    (Leggi)


Forma di autismo causata da troppe sinapsi

  • Forma di autismo causata da troppe sinapsi La scoperta può aiutare a trovare nuovi trattamenti
    (Leggi)


Autismo, meno casi grazie a un nuovo approccio

  • Autismo, meno casi grazie a un nuovo approccio Si punta a migliorare la comprensione dei genitori delle peculiarità dei figli
    (Leggi)


Autismo ed esposizione a sostanze chimiche in utero

  • Autismo ed esposizione a sostanze chimiche in utero L’esposizione in gravidanza aumenterebbe il rischio
    (Leggi)


La prosopagnosia nell’autismo

  • La prosopagnosia nell’autismo Studio italo-inglese ricostruisce il background genetico della malattia
    (Leggi)


Autismo e schizofrenia, nuova possibile strategia

  • Autismo e schizofrenia, nuova possibile strategia L’obiettivo è migliorare i disturbi del comportamento sociale nei pazienti
    (Leggi)


Autismo, la nausea in gravidanza può essere un segnale

  • In caso di nausee intense il rischio per il feto aumenta
    (Leggi)


Nuova possibile diagnosi per l’autismo

  • Nuova possibile diagnosi per l’autismo Elettroencefalogramma e intelligenza artificiale lo rilevano in fase precoce
    (Leggi)


Autismo, forse coinvolti i solventi

  • L’esposizione in gravidanza potrebbe aumentarne il rischio
    (Leggi)


La vasopressina aiuta gli autistici

  • L’ormone della socialità potrebbe migliorare i sintomi
    (Leggi)


Autismo, un aiuto dall’analisi del movimento

  • Autismo, un aiuto dall’analisi del movimento Utilizzata la realtà virtuale immersiva
    (Leggi)


Due geni fanno scattare l’autismo

  • Due geni fanno scattare l’autismo Negr1 e FGFR2 sono coinvolti nello sviluppo del cervello
    (Leggi)


Autismo, il Dna «taglia i ponti» nel cervello

  • Le mutazioni genetiche alterano la struttura cerebrale
    (Leggi)


Autismo, già da piccoli poca attenzione ai segnali sociali

  • Autismo, già da piccoli poca attenzione ai segnali sociali Il cervello non riesce a sviluppare una rete in grado di tradurli
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante