(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) tutto si puo' fare anche con anestesia locale. L' intervento dura mediamente un'ora e mezzo e in 24 ore il paziente va a casa''.
Dragonetti ha poi spiegato che questa 'protesi vibratoria in titanio' stimola dall'esterno la coclea che, unitamente alla catena degli ossicini e al nervo uditivo, assicura il corretto udito. Mediamente si recupera il 50% dell'udito perduto.
Naturalmente, il microprocessore deve ricevere gli impulsi sonori dall'ambiente esterno, e lo fa attraverso un microfono piatto e tondo (audio-processore) sistemato all'esterno dietro l'orecchio. Questo microfono e' applicato a pressione, come un qualunque bottone automatico, su un elemento interno grande quanto una moneta da 50 centesimi posizionata sottopelle che converte i suoni ambientali in segnali che vengono trasmessi a un vicino piccolissimo magnete e da questo, tramite un cavetto che corre sempre sottopelle, fino al microprocessore al titanio.
Questo tipo di intervento - come ha sottolineato il direttore generale del San Giuseppe, Eugenio Vignati - e' a totale carico del servizio sanitario nazionale. Nell'ospedale milanese se ne potranno fare circa 40-50 l'anno. ''Ma solo a pazienti per i quali e' indicato - ha aggiunto Dragonetti, che sono coloro che hanno un danno medio grave congenito, oppure acquisito a causa dell' invecchiamento del nervo, di infezioni virali, di processi infiammatori cronici, di danni vascolari, di traumi da incidente o danno da rumore o da farmaci''




Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante