Sezioni medicina


La vitamina D in gravidanza

Studio evidenzia gli effetti della supplementazione

Un'integrazione di vitamina D durante la gravidanza può associarsi a un aumento della lunghezza dell'omero (HL) nell'utero, ma anche a una maggiore lunghezza del neonato alla nascita e a una maggiore concentrazione di 25-idrossi-vitamina D [25(OH)D] nel sangue del cordone ombelicale.
Sono le conclusioni di uno studio pubblicato su Plos One da un gruppo di scienziati della Sichuan University coordinati da Yixin Guo. ¬ęDai nostri dati non emergono peraltro indizi di effetti a lungo termine sulla crescita della prole¬Ľ, scrivono gli autori, precisando che non √® chiaro se l'assunzione di vitamina D sia benefica per la salute delle ossa e la crescita del feto. Inoltre, non c'√® accordo sulla dose appropriata da somministrare n√© su quale sia il periodo della gravidanza in cui iniziare l'integrazione.
I ricercatori hanno realizzato una revisione sistematica sugli effetti dell'integrazione di ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | gravidanza, vitamina, diabete,

Notizie correlate


Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 207530 volte