(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) che ha evidenziato la positività di entrambi allo stesso genoma virale di Sars-CoV-2. Il bambino è stato separato dalla madre dopo il cesareo e non è stato a contatto con altri familiari. Ne consegue che il contagio è avvenuto in utero.
Tuttavia, 5 giorni dopo, un secondo sequenziamento genetico sul bambino ha rivelato un sorprendente risultato, ovvero il cambiamento delle molecole virali, una versione mutata del virus trasmesso dalla madre
«Pensiamo di trovarci di fronte alla prima mutazione genetica del virus nell'ambito della trasmissione verticale madre-feto», afferma Zaigham. È probabile che il contatto del bambino con l’ambiente al di fuori dell’utero abbia causato la mutazione del virus.
La placenta risultava inoltre danneggiata e mostrava proteine appartenenti al nuovo coronavirus sia sul lato esterno che su quello interno. Dopo 4 giorni dal parto, la madre si è negativizzata, e lo stesso è accaduto al bambino, che ha sviluppato subito anticorpi contro il virus non mostrando sintomi gravi, necessitando però di cure neonatali per la nascita prematura.

British Journal of Obstetrics and Gynaecology

Leggi altre informazioni
09/04/2021 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante