Mangiare piano per ridurre il colesterolo

Masticare bene ogni boccone ridimensiona il rischio

Meglio assaporare ogni boccone del cibo che abbiamo nel piatto. Cos├Č facendo, oltre a prolungare il piacere del pasto, ridurremo il rischio di sviluppare l'ipercolesterolemia.
Ad affermarlo ├Ę uno studio pubblicato sul Journal of Translational Medicine da un team italiano diretto da Annamaria Colao, presidente della Societ├á italiana di Endocrinologia.
Lo studio, condotto da Giovanna Muscogiuri e Luigi Barrea, ha coinvolto 187 soggetti obesi dei quali sono state indagate le abitudini alimentari, fra cui la durata dei pasti. Confrontando chi pranza e cena in meno di 20 minuti con chi passa pi├╣ tempo a tavola ├Ę emerso che il consumo pi├╣ rapido dei pasti ha l'effetto di raddoppiare il rischio di sviluppare colesterolo alto, soprattutto a cena.
┬źIl colesterolo ├Ę un fattore di rischio noto per malattie cardiovascolari come infarto e ictus, ma non ├Ę il solo elemento metabolico che peggiora ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: colesterolo, cibo, metabolismo,

Notizie correlate


Nuovi approcci per l'ipercolesterolemia Fondamentale tenere a bada i valori del colesterolo





Oscillibacter fondamentali per regolare il colesterolo I batteri di questa famiglia sono associati a una riduzione dei livelli





Ipercolesterolemia, nuova strategia per spegnerla ├ł possibile intervenire sul gene difettoso senza modificare il Dna





Colesterolo alto, gli steroli vegetali aiutano Effetto sinergico con la dieta mediterranea





Un eccesso di proteine favorisce l'aterosclerosi Il rischio della malattia aumenta con una dieta sbagliata





Le 5 strategie salva-cuore per le feste Le raccomandazioni dei cardiologi per tenere a bada il colesterolo





Le statine ┬źleggere┬╗ sono pi├╣ utili agli anziani I farmaci a intensit├á bassa-moderata mostrano pi├╣ efficacia in questi soggetti





L'acido bempedoico per l'ipercolesterolemia Riduce significativamente il rischio di eventi cardiovascolari totali





Colesterolo alto: come combatterlo e prevenirlo Approcci alimentari e farmacologici





L'aterosclerosi e il rischio di infarto La malattia coronarica ostruttiva ├Ę pericolosa anche se asintomatica





Il sale ostruisce le arterie Il suo effetto ├Ę negativo anche se la pressione ├Ę normale





Il colesterolo va controllato fin da giovani Fondamentale creare un panel lipidico per valutare l'evoluzione dei valori





Ipercolesterolemia, scoperto meccanismo chiave La chiave del meccanismo molecolare ├Ę la proteina PCSK9





Un sonno irregolare favorisce l'aterosclerosi Condizione pericolosa che pu├▓ causare ictus o infarto





Colesterolo, gli anti-PCSK9 funzionano Confermate efficacia e tollerabilità della terapia





Colesterolo buono? Dipende dall'etnia La protezione dal rischio cardiovascolare non sembra uguale per tutti





Un farmaco rivoluzionario per il colesterolo La terapia prevede due sole somministrazioni all'anno





Evolocumab contro il colesterolo Ldl Nuovi dati ne confermano l'efficacia a lungo termine





Colesterolo, la terapia a dose fissa fa risparmiare Oltre 100 milioni di euro in meno se adottata