(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) di Skies of Manawak sono state gettate mentre frequentava il dottorato di ricerca al Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell’Università di Trento sotto la supervisione di Paola Venuti e la collaborazione di Antonella De Angeli. Paola Venuti, advisor del progetto, ricorda: «Era il 2015 quando nei laboratori del Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione (ODFlab) del Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive, Angela Pasqualotto ha iniziato a lavorare a un videogioco per il training delle funzioni esecutive. La letteratura aveva dimostrato l’efficacia di training cognitivi nell’incrementare le abilità utili in diversi ambiti di apprendimento. Questi strumenti, però, presentavano spesso il limite di essere poco appassionanti, se non addirittura noiosi. Quindi ci siamo date l’obiettivo di realizzare un videogioco dinamico e divertente e abbiamo rivolto la nostra attenzione all’effetto che avrebbe potuto avere sulla lettura in bambini di età scolare».
La ricerca di Angela Pasqualotto approfondisce le caratteristiche del videogioco e le prove scientifiche della sua efficacia nel migliorare le capacità di lettura di bambini e bambine: «Skies of Manawak è un videogioco disegnato per combinare giochi d’azione con mini-giochi che allenano diverse funzioni esecutive come quelle legate alla memoria e alla flessibilità cognitiva, necessarie durante la lettura», racconta Pasqualotto. Le avventure sono ambientate in un pianeta immaginario, nel quale bambini e bambine trovano il Raku, una creatura volante, che li accompagna in diverse missioni per salvare i pianeti. Un videogioco adatto anche per l’età infantile perché privo di scene di violenza. Le prove sperimentali sono state effettuate dal Laboratorio di Osservazione, Diagnosi e Formazione dell’Università di Trento su un campione di 150 bambini e bambine tra gli 8 e i 12 anni. Il campione è stato diviso in due gruppi: uno ha giocano con Skies of Manawak, il secondo con Scratch, un gioco che insegna i principi della programmazione. La durata dell’allenamento è stata di sei settimane con due ore di gioco la settimana a scuola. Sono state testate le abilità di lettura, nonché quelle di attenzione sia prima sia dopo l’allenamento, oltre che a distanza di sei mesi.
«Abbiamo trovato un notevole miglioramento nella capacità di attenzione tra chi aveva giocato al videogioco. Inoltre abbiamo osservato un chiaro progresso nella lettura, non solo in termini di velocità, ma anche di accuratezza. È interessante notare come questo miglioramento nella lettura avviene anche se il videogioco non richiede alcuna attività di lettura» commenta Pasqualotto. «Inoltre, i voti in italiano dei bambini allenati sono migliorano significativamente nel tempo, mostrando un incremento virtuoso della capacità di apprendimento», aggiunge la ricercatrice.
Il lavoro adesso prosegue all’Università di Ginevra (con Daphne Bavelier), in collaborazione con Irene Altarelli (co-autrice dell’articolo e ricercatrice all’Università di Parigi). Grazie al consorzio di ricerca dell’NCCR Evolving Language, saranno presto predisposte versioni del gioco in tedesco, francese e inglese. Il videogame si potrà utilizzare da casa, da remoto, e proporrà anche test di lettura e di funzioni esecutive.

19/01/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Come evitare gli incidenti domestici dei bambini

  • Come evitare gli incidenti domestici dei bambini Seconda causa di mortalità pediatrica, un manuale per prevenirli
    (Leggi)


Halloween, una festa per bambini?

  • Halloween, una festa per bambini? Pareri discordanti sulla partecipazione alla festa dei più piccoli
    (Leggi)


I videogiochi possono anche uccidere

  • I videogiochi possono anche uccidere Possono provocare aritmie potenzialmente pericolose per la vita
    (Leggi)


Anomalie del cuore, nuova diagnosi senza raggi X

  • Anomalie del cuore, nuova diagnosi senza raggi X Cateterismo cardiaco guidato dalla risonanza magnetica
    (Leggi)


Gli smartphone aumentano il rischio di pubertà precoce

Come far addormentare un neonato

  • Come far addormentare un neonato La ricetta per sonni tranquilli da ricercatori giapponesi
    (Leggi)


La sindrome da rientro nei bambini

Gli smartphone aumentano i disturbi urologici nei bambini

  • Gli smartphone aumentano i disturbi urologici nei bambini L’attenzione rivolta agli schermi causa alterazioni della funzione urinaria
    (Leggi)


Neonati pretermine, utili i globuli rossi irradiati

  • Neonati pretermine, utili i globuli rossi irradiati Vantaggi nell’ossigenazione se i globuli non vengono conservati
    (Leggi)


Le malattie da calore nei bambini

  • Le malattie da calore nei bambini Come evitare i rischi legati al gran caldo
    (Leggi)


Come fare la mamma e il papà con più piacere e meno stress

  • Come fare la mamma e il papà con più piacere e meno stress Spunti di riflessione e utili consigli per i genitori
    (Leggi)


Covid, booster per i bambini sicuro

  • Covid, booster per i bambini sicuro Prevista una dose di richiamo dopo 5 mesi
    (Leggi)


Spasticità pediatrica, cura con il microbisturi

  • Spasticità pediatrica, cura con il microbisturi Svolta nel trattamento della condizione che colpisce 3 bambini su 1000
    (Leggi)


La luce blu toglie il sonno ai bambini

  • La luce blu toglie il sonno ai bambini Effetti dell'abuso delle nuove tecnologie
    (Leggi)


Anche 2 ore di schermi accesi fanno male ai ragazzi

  • Anche 2 ore di schermi accesi fanno male ai ragazzi Salute psicofisica a rischio anche con utilizzo moderato
    (Leggi)


Guida alla nanna per i nuovi genitori

  • Guida alla nanna per i nuovi genitori Consigli per un riposo migliore di bimbi e genitori
    (Leggi)


Il Covid “regala” 5 chili in più ai bambini

  • Il Covid “regala” 5 chili in più ai bambini Sedentarietà e cibo spazzatura i motivi alla base dell’aumento
    (Leggi)


La sindrome della morte improvvisa nei bambini

  • La sindrome della morte improvvisa nei bambini Probabile la presenza di alterazioni genetiche responsabili
    (Leggi)


I casi di pubertà precoce raddoppiano

  • I casi di pubertà precoce raddoppiano Fondamentale il ruolo svolto dalla pandemia
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante