(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) su 4 la ritiene invece una condizione mentale che non si può capire fino in fondo e con cui si può solo convivere. La depressione è inoltre uno dei disturbi dell’umore a più elevata comorbidità e rappresenta una delle principali cause di invalidità temporanea e permanente, comportando un costo molto elevato in termini di risorse economiche e umane.
Sono molte le cause riconosciute dagli intervistati, la depressione non viene infatti considerata conseguenza diretta di un fattore univoco, ma viene percepita come il risultato di un insieme di fattori diversi.
L’impatto della depressione sulla qualità di vita è drammatico per il paziente così come per tutta la famiglia, poiché incide sul funzionamento individuale e sociale della persona, riducendo la capacità di interpretare un ruolo “normale” nelle diverse attività in ambito familiare, socio-relazionale e lavorativo. Per 1 intervistato su 3 anche i disturbi di natura cognitiva, come la difficoltà a prendere decisioni e a mantenere la concentrazione, provocano un forte impatto sulla qualità della vita.
Anche per questo, la parola d'ordine è diagnosi precoce. Ad affermarlo è un articolo pubblicato su Jama dalla U.S. Preventive Services Task Force (Uspstf), che raccomanda l'adozione di uno screening regolare per la depressione nella popolazione adulta generale, comprese donne in gravidanza e neo-mamme.
«Le indicazioni del documento sono di grado B, che equivale a elevate ma non certe probabilità di beneficio», sottolineano gli autori. La depressione è una delle cause principali di disabilità e colpisce in maniera indiscriminata adulti, anziani, giovani e gestanti. Nel nuovo documento dell'Uspstf, gli esperti affermano che gli adulti a partire dai 18 anni dovrebbero sottoporsi a screening regolare per la depressione, perché la diagnosi precoce aiuta a migliorare la prognosi in ogni fascia d'età.
«Ci sono prove sufficienti per affermare con ragionevole certezza che i programmi di screening associati ad adeguate strategie di follow-up e di supporto terapeutico si associano alla riduzione o alla remissione dei sintomi depressivi negli adulti compresi gli anziani, le puerpere e le gestanti», scrivono gli autori.
Michael Thase, docente dell'Università di Pennsylvania a Philadelphia, commenta: «Fino a quando non troveremo terapie più specifiche ed efficaci nelle diverse sottopopolazioni di pazienti depressi, il modo migliore di curarli è la diagnosi precoce associata a forme di assistenza in grado di rispondere con flessibilità e decisione a eventi sentinella come la scarsa osservanza dei trattamenti o la loro inefficacia. Per esempio, se il medico di famiglia sapesse in tempo reale che un paziente non segue le cure o non ritira gli antidepressivi prescritti, la possibilità che la scarsa aderenza comprometta l'esito della cura calerebbe in modo drastico».

Fonte: Jama
Leggi altre informazioni
22/06/2016 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Uno spray nasale per combattere la depressione maggiore

  • Uno spray nasale per combattere la depressione maggiore Prodotto indicato per chi non risponde ai trattamenti
    (Leggi)


Un nesso fra rischio cardiovascolare e depressione

  • Un nesso fra rischio cardiovascolare e depressione Maggiori probabilità di sintomi depressivi con un rischio cardiovascolare alto
    (Leggi)


Adolescenti obesi e depressi

  • Adolescenti obesi e depressi Oltre la metà dei giovani obesi soffre di depressione
    (Leggi)


Depressione in aumento durante il lockdown

  • Depressione in aumento durante il lockdown Per la prima volta aumento del rischio tra i giovani
    (Leggi)


La psilocibina aiuta in caso di depressione

  • La psilocibina aiuta in caso di depressione La sostanza è contenuta in alcuni funghi allucinogeni
    (Leggi)


Gravidanza, la TMS aiuta in caso di depressione

  • Gravidanza, la TMS aiuta in caso di depressione Ottimi risultati anche in farmaco-resistenza
    (Leggi)


Depressione maggiore, efficace zuranolone

  • Depressione maggiore, efficace zuranolone Riduce in maniera significativa i sintomi depressivi
    (Leggi)


Depressione, cosa fare quando i farmaci non funzionano?

  • Depressione, cosa fare quando i farmaci non funzionano? Fondamentale individuare i casi che non rispondono alle terapie
    (Leggi)


Camminare per allontanare la depressione post-partum

  • Camminare per allontanare la depressione post-partum Bastano 15 minuti al giorno per limitarne i sintomi
    (Leggi)


Un chip cancella la depressione

  • Un chip cancella la depressione Alternativa ai farmaci per chi non risponde alla terapia
    (Leggi)


Il dolore cronico aumenta il rischio di depressione

  • Il dolore cronico aumenta il rischio di depressione Trattamenti farmacologici necessari per un paziente su 5
    (Leggi)


Antidepressivi, come e quando interrompere il trattamento

  • Antidepressivi, come e quando interrompere il trattamento Ancora non è chiaro quale sia l’approccio migliore
    (Leggi)


La depressione si sente dalla voce

  • La depressione si sente dalla voce Un algoritmo può individuare sintomi depressivi grazie al tono della voce
    (Leggi)


Il defibrillatore impiantabile può causare depressione

  • Il defibrillatore impiantabile può causare depressione La possibilità dello shock elettrico può influire sulle condizioni psicologiche
    (Leggi)


Depressione, dal cuore una possibile diagnosi

  • Depressione, dal cuore una possibile diagnosi I cambiamenti nella frequenza cardiaca come segno della malattia
    (Leggi)


Antinfiammatori per la depressione

  • Antinfiammatori per la depressione Alcuni farmaci come aspirina e paracetamolo possono essere utili
    (Leggi)


Ecco il Blue Monday, il giorno più triste dell'anno

Depressione, l'interazione gene-ambiente

  • Nuovo studio punta ad analizzare nuovi meccanismi di insorgenza
    (Leggi)


La pillola aumenta il rischio di depressione

  • La pillola aumenta il rischio di depressione Nuova avvertenza sui contraccettivi ormonali
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante