Il vaccino riduce anche il rischio di Long Covid

50 per cento di probabilità in meno di accusare sintomi a lungo termine

Varie_4857.jpg

Il vaccino contro Covid-19 ha anche l’effetto di proteggere dalla possibilità di Long Covid. Si tratta di una condizione sperimentata da un numero consistente di persone, che accusano sintomi a lungo termine anche a distanza di molti mesi dalla negativizzazione.
Uno studio pubblicato su The Lancet Infectious Diseases da un team del King’s College di Londra segnala che le persone che contraggono il virus nonostante la doppia dose di vaccino mostrano tuttavia una probabilità ridotta del 50% di sviluppare sintomi che si prolungano oltre 4 settimane.
Fra i soggetti infettati, quelli che hanno accusato sintomi di Long Covid sono stati il 5,2% contro l’11,4% dei pazienti del gruppo dei non vaccinati.
La seconda somministrazione del vaccino, quindi, riduce la possibilità di sviluppare una patologia prolungata (oltre 28 giorni) e di manifestare più di cinque sintomi nella prima settimana di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vaccino, sintomi,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 95099 volte