(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) selettiva, non danneggiando i tessuti sani. In passato erano state create terapie simili basate sullo stesso principio, ma mostravano una certa tossicità per l'organismo.
Su modello murino, la terapia è riuscita a riattivare i macrofagi e a ringiovanirli, determinando una riduzione delle placche e la loro stabilizzazione.
La ricerca, pubblicata su Nature Nanotechnology, potrebbe contribuire a ridurre in maniera sensibile i casi di infarto, in particolare nei paesi industrializzati.
Leggi altre informazioni
04/02/2020 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Infarto, quali pazienti diabetici sono più a rischio

  • Infarto, quali pazienti diabetici sono più a rischio Nelle complicanze microvascolari uno strumento di prevenzione
    (Leggi)


L’ossitocina ripara il cuore

  • L’ossitocina ripara il cuore Aiuta l’organo a riprendersi dopo un attacco
    (Leggi)


Molecola intestinale aumenta il rischio di infarto e ictus

  • Molecola intestinale aumenta il rischio di infarto e ictus Nelle arterie dei pazienti trovata un’endotossina dei batteri intestinali
    (Leggi)


Contro l’infarto arriva la proteina “spugna”

Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio

  • Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio Gli accumuli di calcio aumentano il rischio del 20 per cento
    (Leggi)


Smettere di fumare dopo un infarto

  • Smettere di fumare dopo un infarto Si possono guadagnare oltre 4 anni di vita
    (Leggi)


Arriva la neve, un colpo al cuore

  • Arriva la neve, un colpo al cuore Temperature basse e fatica fisica mettono a dura prova le coronarie
    (Leggi)


Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure

  • Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure Nella maggior parte dei casi chiedono un’estensione della terapia adiuvante
    (Leggi)


Lo stress raddoppia il rischio di infarto

  • Lo stress raddoppia il rischio di infarto Il ruolo dello stress mentale sulle probabilità di ischemia
    (Leggi)


Lo smog provoca l’infarto

  • Lo smog provoca l’infarto Anche l’incidenza di ictus e cancro del polmone aumentano
    (Leggi)


Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio

  • Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio Agire su pressione, colesterolo e piastrine
    (Leggi)


Infarto, l’ipotermia non serve

  • Infarto, l’ipotermia non serve Studio italiano dimostra l’inefficacia dell’approccio
    (Leggi)


Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto

  • Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto L’associazione consente di superare i limiti dell’angiografia
    (Leggi)


Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore

  • Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore La condivisione del partner rende più facile il cambio delle abitudini
    (Leggi)


Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia

  • Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia La somministrazione non migliora la prognosi
    (Leggi)


Cellule pac-man per prevenire l'infarto

  • Le nanoparticelle stimolano i macrofagi a “mangiare” le placche aterosclerotiche
    (Leggi)


Infarto, batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza

  • Possibile lo sviluppo di un vaccino
    (Leggi)


Infarto, un marchio nel sangue

  • Individuato nuovo marcatore genetico da ricercatori italiani
    (Leggi)


Infarto, il cuore può essere rigenerato

  • Team italiano cancella la cicatrice provocata dall’infarto
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante