Covid, l’immunità naturale acquisita non basta

Tanti i soggetti a rischio che ritardano la vaccinazione

Varie_3857.jpg

A volte non basta aver superato una prima infezione da Covid. È il caso di Barbara Bertelli, donna di Viareggio che aveva avuto il Covid nell’ottobre del 2020. La donna aveva in programma di vaccinarsi (un’unica dose, come previsto dai protocolli) il 5 settembre, ma non ha fatto in tempo. Si è infettata di nuovo ad agosto, ammalandosi gravemente. Nonostante la negativizzazione, il suo organismo non ha retto allo stress della doppia malattia ravvicinata e ha ceduto.
La stessa cosa è capitata a Paolo Tortora, imprenditore di 61 anni di Napoli. Anche lui aveva superato la prima volta il Covid nell’ottobre scorso e voleva aspettare l’autunno per vaccinarsi per poi essere coperto per l’inverno. Anche lui non ha fatto in tempo, di nuovo contagiato. Dopo settimane di ricovero, è morto dopo 15 giorni di terapia intensiva.
I due casi evidenziano l’insufficienza dell’immunità naturale acquisita ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vaccino, variante,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 95132 volte