(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) base alla conformazione dello stomaco del paziente, e in grado di ridurre così al minimo il rischio di “rigetto”. “Si tratta di uno strumento serio che assicura una percentuale altissima di successo - spiega Roberto Gallosti, coordinatore del Circuito Nazionale del CICE – È una tecnica indicata per gli obesi, ma è sempre più richiesta anche dalle donne in sovrappeso che vogliono dimagrire in vista di una data importante, ad esempio per il giorno del matrimonio o semplicemente per la stagione estiva”.
Il palloncino intragastrico è un intervento finalizzato al calo del peso e alla modificazione degli stili di vita, come l’alimentazione, l’attività fisica e il comportamento alimentare. “Fino a ieri il palloncino intragastrico, una sfera morbida in silicone che viene posizionata nello stomaco del paziente tramite gastroscopia supportata da sedazione, poteva essere gonfiato con un volume di 500, al massimo 700 cc, riempito con soluzione salina –. precisa il dottor Giorgio Bertoni, gastroenterologo del CICE –. Non tutti i pazienti però tolleravano il dispositivo alla stessa maniera e quindi, in una percentuale seppur bassa di casi, nausee insistenti o altri disturbi ne comportavano lo rimozione anticipata. Con il nuovo palloncino è possibile tarare il volume in base allo stomaco del paziente e soprattutto si può gonfiare in due tempi: inizialmente fino a 500 cc e poi, dopo due mesi, portarlo fino ad un massimo di 800-900 cc. In questo modo si assicura al paziente un adattamento graduale al palloncino stesso che fino a ieri non era possibile”.
Oltre a ridurre nausee e disturbi, il nuovo palloncino intragastrico offre altri vantaggi. “Grazie ad un apposito dispositivo anti-ostruzione, questo palloncino elimina del tutto il rischio di occlusione intestinale, esistente seppur in minima percentuale con il vecchio strumento – continua il dottor Bertoni –. Inoltre, il tempo di trattamento può essere prolungato rispetto ai classici sei mesi: dopo questo periodo, infatti, il palloncino può essere sgonfiato e rimanere nello stomaco del paziente, per poi essere rigonfiato per altri sei mesi”.

Leggi altre informazioni
17/06/2011


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante