(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) di convertire l’effetto di stimoli stressanti in un comportamento ansioso.
Lo stress emotivo rappresenta uno dei principali fattori di rischio nello sviluppo di malattie neuropsichiatriche quali ansia e depressione. In questo lavoro si dimostra che LSD1 è in grado di mediare la risposta a uno stress psicosociale (quale ad esempio bullismo e mobbing) modificando l’espressione di geni che modulano la plasticità delle cellule nervose, cioè la capacità di un singolo neurone di interagire con altri neuroni, in risposta a stimoli che arrivano dall’ambiente esterno.
La principale implicazione clinica di questa pionieristica scoperta è la possibilità di studiare l’azione di farmaci capaci di inibire LSD1 come nuova strategia per contrastare gli effetti deleteri dello stress sull’insorgenza di malattie neuropsichiatriche e legate allo stress.
Inoltre, poiché una delle aree cerebrali coinvolte nella risposta allo stress è l’ippocampo, come noto largamente responsabile dei processi di memoria e apprendimento, questo studio apre una nuova prospettiva per interpretare i noti effetti dello stress sulla formazione della memoria.
Leggi altre informazioni
16/03/2016 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante