(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) circa tre volte superiore nei pazienti che soffrono anche di fibrosi cistica. «Questa co-occorrenza ci ha fatto intuire una connessione tra le due malattie a livello molecolare», ha detto Luigi Maiuri, professore ordinario di Pediatria all'Università del Piemonte Orientale e ricercatore dell'Istituto Scientifico San Raffaele di Milano, che ha condotto la ricerca insieme a Valeria Raia (Università “Federico II” di Napoli) e Guido Kroemer (Università di Parigi “Descartes”, Francia).
La fibrosi cistica è caratterizzata dall'accumulo di muco spesso e viscoso nei polmoni e nell'intestino del paziente. È causata da mutazioni del gene CFTR (Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator) che regola il passaggio dei fluidi dall’interno all’esterno delle cellule che rivestono molti organi del nostro corpo. CFTR è una proteina per il trasporto di ioni e svolge un ruolo primario nel mantenimento della fluidità del muco: quando questo processo non funziona correttamente il muco diventa più viscoso, ristagna e predispone il paziente a infezioni respiratorie, infiammazione polmonare e insufficienza respiratoria. Inoltre, il malfunzionamento del CFTR innesca reazioni anche nell'intestino attraverso l'attivazione del sistema immunitario. Questi effetti sono molto simili alle risposte innescate dal glutine nei pazienti celiaci. Maiuri, Kroemer e i loro colleghi hanno esaminato più da vicino i fondamenti molecolari di queste somiglianze.
Il glutine è difficile da digerire, per cui parti proteiche relativamente lunghe (peptidi) entrano nell'intestino. Utilizzando linee cellulari intestinali umane sensibili al glutine, i ricercatori hanno scoperto che uno specifico peptide, il P31-43, si lega direttamente al CFTR e ne compromette la funzione. Questa interazione scatena lo stress cellulare e l'infiammazione, suggerendo che la CFTR gioca un ruolo centrale nella mediazione della sensibilità al glutine nei pazienti celiaci.
Inoltre, l'interazione tra P31-43 e CFTR può essere inibita da un potenziatore della CFTR, chiamato VX-770 (Ivacaftor), utilizzato nella terapia di pazienti con Fibrosi Cistica. Quando cellule intestinali o campioni di tessuto prelevati da pazienti celiaci sono stati pre-incubati con VX-770 prima di essere esposti a P31-43, il peptide non ha provocato una reazione immunitaria. Pertanto, il VX-770 protegge le cellule epiteliali dagli effetti dannosi della gliadina, una componente del glutine. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il VX-770 protegge i topi sensibili al glutine dalle manifestazioni intestinali indotte dalla ingestione di glutine.
«Non esiste ancora alcuna cura per la celiachia — sottolinea il professor Maiuri —; allo stato attuale l'unica strategia terapeutica è quella di mantenere una rigorosa dieta priva di glutine. Tuttavia, lo studio attuale è un passo promettente verso lo sviluppo di un trattamento. Suggerisce che i potenziatori CFTR, che sono stati sviluppati per trattare la fibrosi cistica, possono anche essere esplorati come punto di partenza per lo sviluppo di un rimedio per la celiachia».
Leggi altre informazioni
06/12/2018 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Le mandorle possono causare infiammazione da cibo

  • Le mandorle possono causare infiammazione da cibo Contengono un acido grasso che stimola il processo infiammatorio
    (Leggi)


Celiaci si diventa

  • Celiaci si diventa L'intolleranza al glutine spesso prodotta da errori alimentari
    (Leggi)


Intolleranza al lattosio, a volte è solo immaginata

  • Intolleranza al lattosio, a volte è solo immaginata L’eliminazione del lattosio aumenta il rischio di malnutrizione
    (Leggi)


Diagnosi più facile per la celiachia

  • Diagnosi più facile per la celiachia Le nuove raccomandazioni eliminano la necessità della biopsia intestinale
    (Leggi)


Celiachia e rischio Covid

  • Celiachia e rischio Covid Nessun aumento del rischio, forse grazie allo stile di vita
    (Leggi)


Il glutine fa più male alle donne

  • Il glutine fa più male alle donne A rischio la salute riproduttiva femminile
    (Leggi)


Quando il glutine diventa affare

  • Quando il glutine diventa affare Gli alimenti privi di glutine si trasformano in business
    (Leggi)


Celiachia, le nuove linee guida

  • Celiachia, le nuove linee guida Mirano a combattere capillarmente il problema dei celiaci nascosti
    (Leggi)


Diagnosi di celiachia dall’esame del sangue

  • Diagnosi di celiachia dall’esame del sangue L'esame potrebbe scongiurare la gastroduodenoscopia
    (Leggi)


Celiachia, grano antico o moderno?

Celiachia, possibile cura grazie a Ivacaftor

  • Celiachia, possibile cura grazie a Ivacaftor Il farmaco per la fibrosi cistica mostra efficacia sui topi
    (Leggi)


Bene la dieta senza glutine ma con molte fibre vegetali

  • Bene la dieta senza glutine ma con molte fibre vegetali In concomitanza con un consumo differente di fibre
    (Leggi)


Celiachia, effetto positivo dei probiotici

  • Celiachia, effetto positivo dei probiotici Riducono i disturbi della Sindrome dell’intestino irritabile
    (Leggi)


Gli alimenti senza glutine sono solo business

  • Gli alimenti senza glutine sono solo business L’assenza di glutine non è di per sé un fattore positivo
    (Leggi)


Bambini con diabete, attenzione alla celiachia

  • Bambini con diabete, attenzione alla celiachia Rischio di sviluppare l’intolleranza triplo rispetto alla media
    (Leggi)


La dieta senza glutine non fa bene al cuore

Infezioni e celiachia, un nesso?

  • Studio avanza l’ipotesi del coinvolgimento di un virus
    (Leggi)


La celiachia si associa a depressione nei bambini

  • La celiachia si associa a depressione nei bambini Anche ansia e disturbi del sonno fra le conseguenze
    (Leggi)


Intolleranza al lattosio, nuova etichettatura dei cibi

  • Intolleranza al lattosio, nuova etichettatura dei cibi Più facile per i consumatori scegliere i prodotti privi dello zucchero
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante