Una nuova mano robotica

Sperimentazione italiana su una protesi robotica

La nuova mano robotica dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna è pronta per essere testata su persone con amputazione a livello del polso o dell'avambraccio. Si avvia alla conclusione il progetto Myki, finanziato dall'European Research Council tramite un ERC Starting Grant, per lo sviluppo di una protesi robotica di mano i cui movimenti sono controllati in maniera naturale e intuitiva attraverso un sistema di interfaccia macchina-persona che prevede l'impianto di piccoli magneti.
“Siamo entrati nella fase finale del progetto - commenta Christian Cipriani, direttore dell'Istituto di BioRobotica e coordinatore del progetto - Stiamo cercando un volontario che riceva in via temporanea il primo impianto al mondo con queste caratteristiche”. L'impianto verrà realizzato presso l'Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana grazie alla collaborazione di un team coordinato dal ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: guanto, robotica, mano,

Notizie correlate


Un neurostimolatore per tornare a camminare Impiantato nel midollo dopo una lesione spinale





Nuovo metodo per le lesioni del midollo spinale Gruppo di ricerca europeo sperimenta l'elettroceutica





Un esoscheletro per la paralisi cerebrale infantile La seconda vita di Agilik, robottino intelligente che migliora il cammino





Una nuova mano robotica Sperimentazione italiana su una protesi robotica





Oltre l'handicap: uomo paralizzato mangia da solo Un'interfaccia uomo-macchina gli consente di tagliare il cibo





Una tuta a elettrodi per riprendere a vivere Indicata per le persone con problemi motori neurologici





Donna con midollo spinale danneggiato cammina di nuovo Elettrodi impiantati nei nervi ne riattivano la funzionalità





Una cellula riprogrammata per le lesioni spinali Nuovo progetto di medicina rigenerativa





Elettrodi nel midollo per superare la paralisi Tre soggetti paralizzati possono di nuovo camminare





Sindrome di Down, nel sangue i segnali dell'Alzheimer Identificate alterazioni cerebrali alla base della disabilità intellettiva





Distrofia, nuovo meccanismo per rigenerare i muscoli Possibile un approccio farmacologico inedito per la distrofia di Duchenne





Una nuova arma contro la paraplegia spastica ereditaria La proteina spastina come nuovo target terapeutico





Una speranza per la cura della paraplegia Neurotossina botulinica di tipo A efficace nelle lesioni midollari





La voce del cervello _______
Apparecchio ridà voce a chi è rimasto paralizzato





La mano robotica che si muove come quella vera Progettata in Italia la nuova protesi che non richiede bisturi





Paralisi superata grazie alle staminali _______
Nuovo metodo sembra funzionare sui topi





Distrofie, proteggere il muscolo rendendolo più lento Studio italiano propone una visione radicalmente innovativa





Disabilità intellettive, un possibile approccio L'azione di una molecola è in grado di migliorare l'attività cerebrale





Un chip per riattivare un arto paralizzato Trattamento sperimentale per la riattivazione muscolare