Covid e rischio di depressione

Chi si infetta ha maggiori probabilità di sviluppare una sindrome depressiva

I pazienti affetti da COVID-19 anche dopo guarigione presentano sintomi depressivi in maniera significativamente maggiore rispetto ai soggetti sani, e mostrano una ridotta connettività funzionale locale nella corteccia temporo-parietale.
Questo quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica «Journal of Affective Disorders» condotto da un team di ricercatori coordinato dal prof Fabio Sambataro, Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova.
Oltre alle note manifestazioni sistemiche, il COVID-19 può anche provocare sintomi
neuropsichiatrici quali depressione, ansia, fatica mentale, disturbi del sonno e disturbi associati allo stress. Tali sintomi sono verosimilmente associati agli effetti a livello neuronale del virus o ai trattamenti messi in atto, ma possono anche derivare dai fattori psicosociali associati all'infezione del virus, come ad esempio il ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: depressione, Covid, infiammazione,

Notizie correlate


Depressione, interleukina 2 migliora la risposta alle cure La molecola a basso dosaggio assicura benefici





Depressione, un modello matematico ne predice la gravità Nuove prospettive di prevenzione e di cura





I 200 geni che ci deprimono La ricerca può consentire lo sviluppo di nuovi farmaci





L'esercizio fisico riduce la depressione dopo il parto Maggiore efficacia rispetto alle cure standard





Depressione, l'esketamina funziona Nuovi dati confermano l'efficacia della soluzione spray





Depressione, ChatGpt la gestisce meglio Indicazioni migliori rispetto al medico di famiglia





Il cibo spazzatura causa depressione Il consumo di alimenti trasformati aumenta il rischio della malattia





Depressione, nei vulnerabili il rischio sale Colpito il 6 per cento degli adulti





Si può prevedere la depressione Un'area del cervello mostra la possibile comparsa della crisi depressiva





La psilocibina cura la depressione Riduce significativamente i sintomi associata a psicoterapia





La depressione sorridente I casi in cui è difficile individuare la malattia





I contraccettivi aumentano il rischio di depressione Depressione post-partum più probabile per le donne che li hanno assunti





Nuova molecola contro la depressione La glicina potrebbe aiutare i pazienti che ne soffrono





Depressione, l'effetto della levodopa Nei pazienti con elevati livelli di infiammazione





Un nuovo farmaco contro la depressione nel disturbo bipolare I vantaggi dell'Esketamina anche in questa classe di pazienti





Un impianto cerebrale per la depressione Lo sta sperimentando un'azienda americana





Un nesso tra microbioma e depressione Identificati i ceppi microbici responsabili dei sintomi depressivi





Ecco il Blue Monday, il giorno più triste dell'anno Rischio depressione ai massimi livelli





Alcuni lavori facilitano la depressione Più il lavoro è stressante maggiori sono le probabilità di soffrirne