Covid, meglio l’eterologa per frenare la variante Delta

Il cambio di vaccino stimola meglio il sistema immunitario

Varie_14339.jpg

Uno studio pubblicato su The Lancet conferma quanto supposto in teoria dagli immunologi, ovvero che la vaccinazione eterologa sembra più efficace di quella omologa.
Il tema è diventato oggetto di discussione quando le autorità hanno deciso di riservare il vaccino di AstraZeneca agli over 60 per i noti rischi di trombosi, lasciando a centinaia di migliaia di persone che avevano ricevuto solo la prima dose l’opzione di una seconda dose con un vaccino a mRna. "La robusta inibizione delle varianti inclusa la variante Delta - scrivono gli autori dell'Hannover Medical School e del Leibniz Institute for Primate Research di Gottinga - supporta ulteriormente la vaccinazione eterologa. Se confermati in un ampio studio, i nostri dati sostengono anche l'opzione di una terza dose booster eterologa per le persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione omologa con AstraZeneca quando l'immunità ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, vaccino, Pfizer, AstraZeneca,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 821 volte