Covid, la vaccinazione frazionata per chi è allergico

Strumento che consente di vaccinare anche chi è a rischio di reazione allergica

Varie_14321.jpg

Una percentuale non indifferente di popolazione è sensibile alle reazioni allergiche, di conseguenza la vaccinazione anti-Covid viene spesso sconsigliata. Il caso di Imad Rouita, però, potrebbe fare scuola. L’uomo si è sottoposto all’inoculazione presso l’Ospedale Angelo di Mestre attraverso la tecnica definita di “vaccinazione frazionata”.
"Mi sono affidato alla scienza - dice Imad -, e ora quei miei amici che non si sono vaccinati per paura, pur essendo invece idonei, ci stanno ripensando". L'uomo ha deciso di immunizzarsi sotto osservazione all'Angelo: il primo ospedale del Nordest ad aver già vaccinato in ambito protetto due soggetti, uno è appunto Imad, allergici all'eccipiente del vaccino. I due pazienti non hanno mostrato effetti collaterali.
La vaccinazione frazionata si basa su inoculazioni progressive: ogni dose viene divisa in 3 iniezioni somministrate in ambito ospedaliero ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, influenza, pandemia,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1016 volte