(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) danneggiasse delicati tessuti neurali.
Il nuovo sistema, invece, è costruito con materiali molto sottili e flessibili, con proprietà meccaniche simili a quelle dei tessuti biologici, e di conseguenza non necessita di un collegamento con le ossa.
Il progetto è nato dall'incontro fra il team di Robert Gereau, docente di anestesiologia presso l'Università di Washington, e quello diretto da John Rogers, docente di scienze e ingegneria dei materiali presso l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign.
L’aspetto fondamentale del nuovo prodotto è una minuscola antenna estensibile che raccoglie l’energia trasmessa da segnali radio per alimentare il dispositivo. Nei modelli precedenti, l’antenna era più grande e veniva fissata al cranio della cavia.
Nel corso delle sperimentazioni, i ricercatori hanno impiantato i dispositivi sul nervo sciatico, che va dalla parte bassa del midollo spinale fino al retro dell’arto inferiore, o nel cosiddetto spazio epidurale sopra il midollo spinale.
Gli scienziati hanno dimostrato che l'illuminazione di gruppi di neuroni ritenuti responsabili del dolore, modificati in modo tale che rispondano alla luce, ha consentito di indurre nelle cavie comportamenti associati al dolore.
La nuova tecnologia servirà a capire di più sui meccanismi che insorgono nell'organismo in caso di dolore cronico, e di conseguenza aiutare i medici a trovare nuove soluzioni per contrastarlo.
Leggi altre informazioni
26/11/2015 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante