(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) vaghi e indefiniti”, spiega Renato Pasquali, direttore di Endocrinologia dell’Ospedale Sant’Orsola Malpighi di Bologna e coordinatore dello studio.
L'obiettivo della ricerca era la verifica dell'incidenza di eventi cardiovascolari e del tasso di mortalità correlati alla secrezione di cortisolo. Stando ai risultati, il rischio cardiovascolare aumenta anche in quei pazienti che mostrano solo una moderata secrezione di cortisolo.
Spiega il prof. Pasquali: “i nostri dati arricchiscono le conoscenze, precedentemente scarse, su incidentalomi surrenali, e saranno certamente utili ai clinici, dato il crescente numero di pazienti con questo tipo di neoformazioni”.
Il prof. Rosario Pivonello, docente di endocrinologia dell'Università Federico II di Napoli, commenta in un editoriale: “i risultati dello studio sottolineano che il grado di disfunzione ormonale può peggiorare, sottolineando l’importanza di un lungo follow-up ormonale nella gestione clinica degli incidentalomi surrenalici. Inoltre, il monitoraggio del rischio cardiometabolico sembra essere importante in questi pazienti, specie in quelli con tumori secernenti, per i quali potrebbe essere indicato un intervento medico o chirurgico”.
Leggi altre informazioni
03/02/2014 Arturo Bandini


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante