(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) nell'uomo l'effetto sia lo stesso, e fino alla dimostrazione non si possono illudere le famiglie. I due difetti principali nella sindrome di Down sono un deficit nella produzione di neuroni e il fatto che i neuroni si sviluppano in maniera sbagliata. Sapevamo poi che nel cervello con sindrome di Down c'è un difetto nel neurotrasmettitore serotonina, che grazie alla fluoxetina viene mantenuta nel cervello favorendo la maturazione cerebrale e la neurogenesi".
Nei test italiani, tuttavia, il farmaco verrà somministrato solo ai bambini, escludendo perciò la fase pre-natale. «È un approccio che suscita un po' di perplessità, anche perché le dosi utilizzate saranno molto più alte", precisa Bartesaghi riferendosi alla sperimentazione americana.
Il team bolognese aveva già pubblicato su Brain i risultati di una sperimentazione su modello murino. La sperimentazione è riuscita a correggere le alterazioni cerebrali e le disabilità cognitive provocate dalla sindrome di Down.
La ricerca si è servita di ratti che replicano le caratteristiche tipiche della sindrome di Down. I risultati sono stati positivi, tanto che il farmaco sembra in grado di ripristinare lo sviluppo di tutto il cervello affetto dalla disabilità di origine genetica.
Leggi altre informazioni
18/01/2016 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante