L’istruzione combatte il declino cognitivo

Indagine lascia emergere l’effetto positivo

Varie_1149.jpg

Il tasso di declino cognitivo fra gli over 65 negli Stati Uniti è passato dal 12,2% al 10% fra il 2008 e il 2017. Una riduzione pari al 18,3%. A segnalarlo è uno studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease da un team della University of Toronto, secondo cui il fattore decisivo di questo miglioramento è dovuto all’aumento del livello di istruzione della popolazione.
"Siamo rimasti sbalorditi nel vedere un calo così drastico in un periodo di tempo così breve", ha affermato il primo firmatario dello studio Esme Fuller-Thomson. "Questo calo della prevalenza di problemi cognitivi ha ricadute benefiche per gli anziani, le loro famiglie, gli operatori sanitari, il sistema sanitario e l'intera economia degli Stati Uniti".
Lo studio ha preso in esame una serie di indagini nazionali realizzata fra il 2008 e il 2017 che hanno coinvolto in tutto oltre 5 milioni e mezzo di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | cognitivo, istruzione, demenza,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2303 volte