(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) aiutare i pazienti colpiti da ictus a sviluppare le competenze e la fiducia di cui hanno bisogno per iniziare e mantenere un programma di esercizio che include l’attività aerobica e il riallenamento fisico», spiega Billinger.
Dal documento emergono alcuni suggerimenti chiari:

1) il programma di lavoro va adattato al singolo paziente a seconda della capacità fisica e della fase di recupero dall'evento acuto;
2) il riposo a letto va ridotto al minimo, rimettendo il paziente dopo l’ictus seduto o in piedi nel minor tempo possibile;
3) appena il paziente dà l'idea di poter riprendere le proprie attività normali il programma può essere avviato;
4) vanno inseriti nel programma riabilitativo l'esercizio aerobico, il rafforzamento muscolare e il riallineamento al cammino.

Si raccomanda un'attività fisica di almeno tre giorni alla settimana per 20-60 minuti, anche se in alcuni casi può essere sufficiente un'attività di soli 10-15 minuti: «qualsiasi cosa è meglio del divano: anche semplici attività che ripristinano gradualmente la resistenza e la forza fisica, come camminare per strada o svolgere qualche lavoro domestico», conclude la fisioterapista.
Leggi altre informazioni
03/06/2014 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante