Una corretta idratazione per una buona digestione

Fondamentale assumere la giusta quantità di liquidi

L'acqua è l'elemento fondamentale per favorire la regolare funzione intestinale e aiutare a prevenire la sensazione di pesantezza, gonfiore, bruciore e fitte allo stomaco o difficoltà di digestione, sintomi molto comuni che tutti noi abbiamo provato almeno una volta nella vita. I livelli di stress, il ritmo di vita frenetico e la disattenzione alimentare portano spesso ad avere problemi legati alla digestione che possono comunque essere facilmente curati o mitigati con una corretta idratazione.
È confermato da molti studi che l'acqua è fondamentale per l'assorbimento dei nutrienti e per l'eliminazione di scorie indigeribili, ed è altresì necessaria per attivare i meccanismi metabolici che ci aiutano nella regolazione del peso corporeo. È dunque l'elemento essenziale anche e soprattutto per i normali processi fisiologici della digestione e un utile mezzo di prevenzione e cura di molte ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: acqua, digestione, nutrienti,

Notizie correlate


Una dieta sana nell'infanzia per le malattie intestinali Mangiare più pesce e verdure protegge dalle malattie infiammatorie





L'immunoterapia può causare esofagite da reflusso Revisione pone l'accento sul possibile effetto collaterale





Lo sport fa dimagrire il fegato Anche se il peso corporeo non cambia





Una dieta per la malattia di Crohn Il regime alimentare può portare alla remissione





Che cos'è la disbiosi Le caratteristiche dell'alterazione del microbiota intestinale





Nell'intestino il segreto di salute e bellezza La Gastroenterologia Estetica parte dalla cura dell'Intestino





Linee guida sulla colite ulcerosa Incentrate sulla gestione della tasca ileo-anale





Nuova cura per il morbo di Crohn Studio dimostra l'efficacia di un nuovo anticorpo monoclonale





Quando il mal di pancia è da stress: i rimedi Cause e soluzioni di un disturbo frequente





Se il microbiota diventa uno strumento terapeutico La modulazione della flora batterica può avere efficacia terapeutica





Danni gastrointestinali con semaglutide Possibile effetto negativo per gli agonisti del Glp-1





La gastroscopia senza tubo Osservare lo stomaco grazie a una capsula robotizzata





Malattie Infiammatorie Intestinali: viaggiare si può Rispettando alcune accortezze è possibile secondo i gastroenterologi AIGO





Quando il reflusso va in vacanza I consigli degli esperti AIGO





Il mal di pancia da stress Lo stress alimenta l'infiammazione intestinale





Malattie intestinali, ecco come funziona guselkumab Il meccanismo è diverso rispetto a risankizumab





10 dubbi sulla salute digestiva Le domande sui disturbi più comuni che riguardano stomaco e intestino





Nuovo farmaco per la colestasi intraepatica familiare Prima opzione farmacologica in campo





Trapianto di microbiota fecale per il Clostridium difficile Maggiori probabilità di eradicare l'infezione