(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) Carlo Viscomi e
Massimo Zeviani direttori del laboratorio di Medicina Mitocondriale dell’Ateneo, ha
recentemente pubblicato su Brain uno studio che individua un possibile nuovo approccio nella ricerca di una cura per le malattie mitocondriali.
«La catena respiratoria delle cellule è costituita da proteine di grandi dimensioni (ovvero da complessi proteici) che permettono alla cellula di respirare - spiega il prof Carlo Viscomi -. Uno di questi complessi proteici chiamato complesso I include, tra le circa 45 che lo compongono, la proteina codificata dal gene NDUFS4, le cui mutazioni sono responsabili di una grave encefalomiopatia detta sindrome di Leigh.
Abbiamo visto che introducendo nelle cellule di un modello murino della malattia, mancante del gene Ndufs4, la forma originale (quindi non mutata) del gene attraverso virus modificati in modo da impedirne la replicazione (tecnicamente chiamati vettori virali adeno-associati – AAV) si ottenevano risultati molto incoraggianti nel migliorare il decorso della malattia».
I ricercatori hanno quindi sviluppato un virus AAV in grado di ri-esprimere il gene umano NDUFS4 e lo hanno introdotto nei topolini mutanti alla nascita murini: 4 topi su 5 sono sopravvissuti bel oltre i 6 mesi rispetto alle 6 settimane di vita dei topolini non trattati. Non solo, i topi trattati con AAV hanno manifestato un minore deficit neurologico di tipo motorio, e minori deficit biochimici rispetto al progressivo decadimento evidente nei topolini non trattati.
«I nostri studi costituiscono un possibile nuovo e promettente approccio nella ricerca terapeutica delle malattie mitocondriali – dice il prof. Massimo Zeviani del Dipartimento di scienze Biomediche dell’Università di Padova -, che sono una delle più importanti famiglie di malattie genetiche per le quali a oggi non esistono cure».
Lo studio è il risultato di un progetto svolto grazie al supporto e alla collaborazione dei ricercatori dell’Università di Padova con Telethon, Associazione Luigi Comini Onlus e Foundation NRJ pour les Neurosciences.

26/07/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Età dei genitori, c’è una costante da migliaia di anni

  • Età dei genitori, c’è una costante da migliaia di anni L’età dei padri è sempre mediamente superiore a quella delle madri
    (Leggi)


Sma, lo screening preserva la capacità di camminare

  • Sma, lo screening preserva la capacità di camminare Anticipa l’accesso alle terapie e consente ai bambini di camminare
    (Leggi)


Una terapia per la sindrome di Smith-Magenis

  • Una terapia per la sindrome di Smith-Magenis Identificati i meccanismi patologici implicati nella malattia
    (Leggi)


Nuova molecola rallenta la Sma

  • Nuova molecola rallenta la Sma Ricerca italiana mostra l’efficacia di MR-409
    (Leggi)


Nuove speranze per la distrofia muscolare di Duchenne

  • Nuove speranze per la distrofia muscolare di Duchenne Importante il microbiota intestinale e il suo rapporto con gli endocannabinoidi
    (Leggi)


Scoperta nuova malattia rara

  • Scoperta nuova malattia rara Identificata dai ricercatori del Bambino Gesù
    (Leggi)


Perderemo il cromosoma Y

Lo screening universale per la sindrome di Lynch

  • Lo screening universale per la sindrome di Lynch La malattia rara aumenta il rischio di tumore
    (Leggi)


La sindrome di Ondine

  • La sindrome di Ondine Quando il cervello dimentica di respirare
    (Leggi)


Terapie a base di staminali, come scoprire le truffe

  • Terapie a base di staminali, come scoprire le truffe Un vademecum per stare alla larga dai truffatori
    (Leggi)


Scoperta nuova malattia rara

  • Scoperta nuova malattia rara Coppia di gemelli affetti da una malattia dei mitocondri
    (Leggi)


La sindrome Ring14

  • La sindrome Ring14 Studio cerca di fare luce sulla rara malattia genetica
    (Leggi)


Altezza e Dna, nesso indissolubile

  • Altezza e Dna, nesso indissolubile Sono 12.000 le varianti genetiche associate alla statura
    (Leggi)


Le malattie che si trattano con le staminali

  • Le malattie che si trattano con le staminali Recupero della vista grazie al trapianto di oltre 60 milioni di mesenchimali
    (Leggi)


Un bambino, tre genitori

Creato un topo sintetico grazie alle staminali

Virus modificati per le malattie mitocondriali

  • Virus modificati per le malattie mitocondriali Vettori virali adenoassociati per contrastare le mutazioni cellulari
    (Leggi)


Palovarotene per la fibrodisplasia ossificante progressiva

  • Palovarotene per la fibrodisplasia ossificante progressiva Nuova opzione terapeutica per il disordine genetico
    (Leggi)


Staminali da cordone, come conservarle al meglio

  • Staminali da cordone, come conservarle al meglio Individuato il modello per una crioconservazione mirata ed efficiente
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante