Sigarette vietate fino a 18 anni: sei d’accordo?


L’Italia ha ratificato la convenzione dell’Organizzazione mondiale della Sanità per la lotta al tabagismo: il divieto di vendita si alzerebbe dagli attuali 16 anni ai 18. Che ne pensi?

Come consideri il limite attuale, che consente la vendita di sigarette solo a chi ha compiuto 16 anni?

E’ troppo basso. Sono d’accordo con l’Oms, bisognerebbe portarlo a 18 anni: proteggere la salute dei minori dev’essere il primo obiettivo.
E’ un limite realistico: dopo tutto, qualsiasi società si evolve. Lo lascerei così com’è.
Non porrei limiti alla vendita di sigarette: lascerei tutto al buon senso e alla responsabilità dei negozianti.

Pensi che un provvedimento del genere potrebbe essere utile per contrastare il dilagare del vizio?

Sì. Quanto meno, i ragazzi avrebbero più difficoltà a rimediare le sigarette. E forse il vizio arriverebbe più tardi.
Non più di tanto.
Non servirebbe a nulla: i ragazzi più piccoli si farebbero comprare le sigarette dai loro amici più grandi.

Guarda i risultati


Nel Forum Leggi tutti

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante