Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Aterosclerosi, Evolocumab riduce le placche

Non si limita a tenere sotto controllo il valore del colesterolo

Arteriosclerosi_3291.jpg

Gli anticorpi anti-PCSK9 hanno l'effetto di ridurre le placche aterosclerotiche, oltre a quello di tenere sotto controllo il colesterolo Ldl nei soggetti che non rispondono in maniera adeguata alle statine.
Lo certifica uno studio - GLAGOV - che verrà presentato nel prossimo congresso dell'American Heart Association da Amgen, la casa farmaceutica che produce l'inibitore Evolocumab.
Il trial si è basato sulla misurazione diretta mediante ultrasonografia intravascolare delle placche coronariche di pazienti trattati con Evolocumab in aggiunta alle statine. I dati segnalano innanzitutto la capacità del farmaco di agire sui livelli di colesterolo Ldl, consentendo una riduzione ulteriore del 54-75 per cento dei livelli rispetto a quella ottenuta con le statine. Evolocumab agisce inibendo la proproteina convertasi subtilisina/kexina tipo 9 (PCSK9), proteina che causa la degradazione dei ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | aterosclerosi, anticorpi, placche,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 4521 volte