Svolta nella terapia del tumore mammario

Dopo lo studio pubblicato dai ricercatori dell’IRE che svela uno dei meccanismi che regolano la resistenza all’ormonoterapia nei tumori mammari, ecco un nuovo traguardo che ci avvicina alla soluzione del problema, una nuova strategia terapeutica per i tumori resistenti al trattamento con i chemioterapici convenzionali.
La ricerca è stata coordinata dal Prof. Antonio Angeloni, in collaborazione con un gruppo di ricercatori che da anni studiano i meccanismi che controllano la proliferazione ed il differenziamento delle cellule epiteliali umane diretto dalla Prof.ssa Cinzia Marchese ed interamente realizzato nei laboratori dell’Università Sapienza di Roma.
Il lavoro è stato considerato una vera e propria rivoluzione copernicana in quanto ha contribuito a fornire una valida e possibile alternativa alle scelte terapeutiche nel trattamento del tumore della mammella.
Ad oggi ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | Condividi su Twitter Condividi la notizia su Facebook condividi su Facebook
  • Tumore mammario_6498.jpg
    La tomosintesi migliora la diagnosi del cancro al seno
  • Diete_11286.jpg
    Per il cancro al seno l'obesità è un rischio in più
  • Tumore mammario_6908.jpg
    I danni della chemio sul cervello
  • Tumore mammario_3480.jpg
    La carne rossa aumenta il rischio di cancro al seno
  • Tumore mammario_3484.jpg
    I nei favoriscono il cancro al seno
  • Tumore mammario_9601.jpg
    Nuova cura per il cancro al seno aggressivo
  • Tumore mammario_12020.jpg
    La doppia mastectomia non serve al 70 per cento delle donne
  • Tumore mammario_4078.jpg
    I nemici del seno
  • Tumore mammario_1920.jpg
    Un software anticipa la diagnosi di cancro al seno
  • Prevenzione_11069.jpg
    Cancro al seno, colpire una proteina per evitare le recidive
  • Tumore mammario_12735.jpg
    Le pesche combattono il cancro al seno
  • Tumore mammario_12692.jpg
    La vitamina D aumenta la sopravvivenza nel tumore al seno

15/10/2010 silveria mailto:silveria.nolasco@libero.it

Carcinoma infiltrante al seno anno 2007. Cure:fec, taxolo, radioterapia, herceptin per 1 anno. In seguito metastasi polmonari. 9 cicli di vinorelbina+ herceptin + aromasin. Da settembre lieve peggioramento. Sperimentazione:xeloda + herceptin. Non sopporto lo xeloda. è micidiale. effetti collaterali: sindrome mani-piedi(a distanza d una settimana dalla sua assunzione, le mani sono ancora nere e i piedi doloranti. Nausea, diarrea, stanchezza ecc non si può vivere così! Sono in attesa di nuova cura!


Pagina 1

commenta l'articolo
   
nickname    
email    

effettua il login oppure

Hai un dubbio? Chiedi allo specialista!
Puoi prenotare una visita medica presso i nostri laboratori

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute Seguimi su Libero Mobile Avvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante