La mamma cieca che è riuscita a vedere suo figlio

Grazie a un paio di occhiali speciali

Occhiali ipertecnologici hanno consentito a una mamma priva della vista a causa della malattia di Stargardt di vedere il proprio bambino dopo il parto. È successo in Canada, dove la 29enne Kathy Beitz – cieca dall'età di 11 anni per questa grave malattia degenerativa che colpisce la retina – ha partorito un bimbo che ha potuto subito ammirare grazie agli occhiali eSight, uno strumento che interagisce con una videocamera, un display e un sistema di controllo computerizzato in grado di riprendere l'ambiente circostante a 360 gradi.
Il sistema è stato ideato proprio in Canada, e finora solo 145 persone – 130 in Canada e 15 negli Stati Uniti – hanno avuto accesso alla tecnologia.
La malattia di Stargardt è una forma giovanile di degenerazione ereditaria della macula, caratterizzata da macchie giallastre rotonde o pisciformi attorno alla macula, a livello dell'epitelio pigmentato della ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | occhiali, cecità, degenerazione, Condividi su Twitter Condividi la notizia su Facebook condividi su Facebook
  • Varie_8954.jpg
    Argus II, i successi della protesi retinica
  • Varie_13330.jpg
    Una macchina fotografica per misurare la vista ai bambini
  • Varie_13140.jpg
    Alcuni farmaci per le malattie oculari favoriscono il cancro
  • Varie_13107.jpg
    Livelli di gravità nella degenerazione maculare senile
  • Varie_6824.jpg
    Il trapianto di staminali embrionali è sicuro
  • Varie_1829.jpg
    Un trapianto di staminali per vedere di nuovo
  • Varie_5505.jpg
    Efficacia di trattamenti meno costosi per i problemi oculari
  • Varie_13011.jpg
    Una mappa della cornea per interventi più precisi
  • Varie_9975.jpg
    La dieta giusta contro il glaucoma
  • Varie_12954.jpg
    Nuova tecnica per migliorare la visione
  • Varie_1128.jpg
    Le tante applicazioni delle lenti a contatto
  • Varie_9336.jpg
    Prevenire la depressione in caso di degenerazione maculare

12/06/2013 antomaro 

Buone notizie dalla ricerca sulla cellule staminali per la DMS secca Le
ricerche condotte dalla ACT (Advanced Cell Technology, Dott. Robert Lanza)
sul trapianto di cellule staminali embrionali per trattare la degenerazione
maculare secca hanno dato esiti promettenti. Le ricerche sono cominciate con
due pazienti, uno giovane e uno in età avanzata e con una forma grave di
DMS umida e compromessa capacità visiva. Dopo 4 mesi il trapianto è
risultato sicuro ed entrambi i pazienti hanno avuto miglioramenti visivi. I test
clinici quindi proseguiranno fino al 2014, cominciando con 12 pazienti ed in
seguito includendo un maggior numero di pazienti. Le ricerche cliniche sono
state fissate presso il Jules Stein Eye Institute di Los Angeles, Wills Eye
Institute di Philadelphia, il Bascom Palmer Eye Institute di Miami, e il
Massachusetts Eye and Ear Infirmary di Boston. Molti di questi centri stanno
reclutando o comin


Pagina 1

commenta l'articolo
   
nickname    
email    

effettua il login oppure

Hai un dubbio? Chiedi allo specialista! Chiedi al medico!
Puoi prenotare una visita medica presso i nostri laboratori

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute Seguimi su Libero Mobile Avvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante