Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Nirsevimab per la cura del virus respiratorio sinciziale

Riduzione significativa delle ospedalizzazioni

Varie_4285.jpg

I risultati dello studio di Fase 2b su Nirsevimab somministrato ai neonati pretermine sani hanno dimostrato una riduzione significativa del bisogno di assistenza medica e delle ospedalizzazioni dovute alle infezioni del tratto respiratorio inferiore (LRTI), principalmente bronchioliti e polmoniti, causate dal virus respiratorio sinciziale.
I risultati che sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine dimostrano per la prima volta che un anticorpo monoclonale a dose singola può proteggere i neonati per tutta la durata della stagione epidemica dell’RSV.
“Nirsevimab ha riportato risultati entusiasmanti. Sono dati che mettono in evidenza il potenziale di questo innovativo approccio nel proteggere dall'RSV tutti i neonati grazie a una sola iniezione a copertura dell'intera stagione epidemica autunno-invernale", ha affermato il Prof. Paolo Manzoni, autore dello studio, Direttore ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | virus, respiratorio, sinciziale,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 52246 volte