Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Apnee notturne nei bambini

Rischio di persistenza alto anche dopo tonsillectomia

Varie_11971.jpg

Anche dopo essere intervenuti rimuovendo tonsille e adenoidi, il rischio che le apnee notturne nei bambini sotto i 3 anni persistano rimane alto, quantificabile in base alla natura della sindrome valutata attraverso l'esame specifico, la polisonnografia.
Lo studio diretto da Fuad Baroody, pediatra presso l'Università di Chicago, è stato pubblicato su Jama Otolaryngology-Head & Neck Surgery: “l’apnea ostruttiva del sonno è un disturbo comune nei bambini, e può causare deficit di attenzione e disturbi del comportamento”, spiega il ricercatore.
“Di solito la diagnosi nei bambini si fa sulla base dei sintomi, dei risultati della polisonnografia e sulla presenza di tonsille e adenoidi ingrossate, la cui asportazione chirurgica è la principale opzione terapeutica”, precisa Baroody. I fattori predittivi della persistenza delle apnee dopo l'intervento chirurgico non sono ben considerati, ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | apnee, bambini, polisonnografia,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26906 volte