Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Anti-aggreganti dopo lo stent

Aspirina e inibitore di P2Y12 migliorano le condizioni dopo l'intervento

Utilizzare due anti-aggreganti piastrinici aiuta la buona riuscita di un intervento coronarico percutaneo (PCI) per il posizionamento di uno stent. La combinazione di aspirina a basse dosi e di un inibitore del recettore P2Y12 costituisce la terapia ideale dopo un'operazione del genere.
A confermarlo ├Ę una revisione pubblicata su Jama dal cardiologo Emmanouil Brilakis e dai suoi colleghi dello University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas.
Per rivascolarizzare i vasi coronarici in caso di angina stabile e di sindrome coronarica acuta (ACS), l'intervento coronarico percutaneo ├Ę la strategia terapeutica d'elezione. Le complicanze in genere si riferiscono a rischio di re-stenosi e di formazione dei trombi.
I medici americani hanno lavorato sugli studi pubblicati sull'argomento fra il 2000 e il 2013, scremando fra le 6852 pubblicazioni trovate fino a includere 91 ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | trombosi, aspirina, stent,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La PubblicitÓ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina ├Ę stata letta 19026 volte