Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Dalle opere di Beethoven un’analisi della sua sordità

L’andamento del disturbo acustico valutato attraverso le note scritte

Varie_10738.jpg

Un interessante studio retrospettivo effettuato sugli spartiti del grande compositore ha evidenziato la correlazione esistente tra l’andamento del disturbo acustico di cui soffriva Beethoven e le sue opere.
In altre parole è emerso che egli prediligeva note di una determinata lunghezza d’onda, rispetto ad altre fino a quando la sua sordità non è stata assoluta. Finché il suo udito gli consentiva di sentire la sua musica oltre che internamente anche esternamente rispetto alla sua possibilità uditiva, il maestro tendeva a utilizzare note che era in grado di ascoltare, quando questo non è stato più possibile egli ha di nuovo utilizzato tutte le note, di qualsiasi altezza e lunghezza.
A condurre quest’analisi è stato un gruppo di ricercatori olandesi che ha pubblicato sul British Medical Journal i risultati ottenuti.
Notoriamente la musica di Beethoven è convenzionalmente suddivisa ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Beethoven, sordità, musica,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicit su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 15741 volte