Stampa la pagina | Close Window

Infiammazione sovraspinoso

Stampato da: www.italiasalute.it
Categoria: Neurologia
Nome del Forum: Dott.FkT.Squillino - Ora su www.okmedicina.it
Descrizione del forum: TRASFERITO SU WWW.OKMEDICINA.IT
URL: http://www.italiasalute.it/forum/forum_posts.asp?TID=7235
Data di Stampa: 01 Novembre 2014 alle 08:56
Versione del Software : Web Wiz Forums 8.04 - http://www.webwizforums.com


Topic: Infiammazione sovraspinoso
Postato da: riccardo58
soggetto: Infiammazione sovraspinoso
Postato in data: 22 Luglio 2010 alle 18:52
Egregio dottore,
ho avuto un ictus l'11/9/2009 con residua emiplegia dx.Il braccio destro,una volta finita la prima fase di riabilitazione,ha incominciato a farmi male e tuttora ne soffro.E' stata fatta una infiltrazione di cortisone,10 sedute di laser,10 sedute di ultrasuoni e naturalmente ulteriore fisioterapia.Al 7/6/10 la RMN recita:fenomeni artrosici a carico dell'articolazione acromion-claveare,con riduzione dello spazio di scorrimento sottoacromiale e sindrome da impingement a carico del tendine del sovraspinoso che appare degenerato in sede preinserzionale. Fenomeni degenerativi anche in corrispondenza del tendine del sottoscapolare.
Tendine del CLB in sede anche se con sottile quota di versamento, nel contesto della sua guaina per fenomeni di tenosinovite. Alterazioni degenerative a carico del trochite omerale e del margine glenoideo. Quota di versametno si apprezza in sede anteriore a livello del recesso sottoscapolare e della borsa subacromiondeltoidea.
Le premetto che prima dell'evento non ho sofferto di alcun disturbo apprezzabile.Cosa è successo?Iterapisti fino ad oggi sono stati piuttosto evasivi dicendo che si doveva mobilzzare il braccio,ma come si mobilizza se mi duole? Gradirei una sua cortese risposta.
Ringraziandola anticipatamente della sua attenzione
cordiali saluti
RICCARDO ROSSI



Risposte:
Postato da: Dhoriano
Postato in data: 23 Luglio 2010 alle 11:13

Gentilissimo Sig.Rossi,

ho letto con attenzione quanto mi scrive descrivendo la sofferenza al braccio dx con relativa precisa diagnostica RMN effettuata.Ovviamente siamo nel campo della proporzionalità di intervento fisioriabilitativo derivato dalla prescrizione medico specialistica che ha seguito l'evento(Ictus con emiplegia).Ovviamente il braccio andava mobilizzato senza dubbio alcuno seguendo i protocolli riabilitativi personalizzati sulla Sua persona.Deve considerare che l'evento ha modificato il ROM cioe'la gamma di movimento possibile con l'arto superiore  e che i terapisti hanno sicuramente cercato di mantenere la mobilità dell'arto stesso compatibilmente con le possibilità presentate dalla  situazione .La RMN recita una situazione artrosica complessa probabilmente già da tempo in atto e che l'evento ha fatto emergere nella Sua espressione dolorosa più acuta.Le consiglio di visitare il sito http://www.laspalla.it - www.laspalla.it dove potrà attingere informazioni a Lei utilissime.Quindi per quanto mi chiede io Le consiglierei ad oggi una visita con esame obiettivo specialistico per rimodulare un percorso di cura e riabilitativo idoneo e calibrato al momento attuale.
Mi tenga informato se lo desidera.
Le invio cordiali saluti
ringraziandoLa della fiducia ed attenzione
 
Dott.Francesco Alessandro Squillino
St.Louis Hospital
Ambulatorio Medico Polispecialistico
S.Cesareo Roma
Albamedica Polispecialistica Riabilitativa
Albano,RomaThumbs%20Up
 


Postato da: riccardo58
Postato in data: 19 Settembre 2010 alle 23:09
Egregio dottore,dopo visita fisiatrica mi è stata prescrita una terapia con 10 sedute di laser e mobilizzazione specifica della spalla,risultato : prossimo allo zero.Un mio conoscente,per esperienza personale,mi ha consigliato la tecar,lei che ne pensa?
grazie


Postato da: Dhoriano
Postato in data: 20 Settembre 2010 alle 11:09
Gentilissimo,
ne penso bene poichè la validità del trattamento con Tecar ha una lunga ed acclarata serie di successi nei trattamenti indicati.
Naturalmente come le ho risposto in precedenza i mezzi fisici  cioe' elettromedicali sono validi aiuti ma occorre sempre un protocollo riabilitativo generale omnicomprensivo mirato composto da più azioni terapeutiche,motorie ecc,seguite con cura dallo specialista.
Cordialità.
Dott.Francesco Alessandro Squillino
St.Louis Hospital
Ambulatorio Medico Polispecialistico
S.Cesareo Roma
 
 



Stampa la pagina | Close Window

Bulletin Board Software by Web Wiz Forums version 8.04 - http://www.webwizforums.com
Copyright ©2001-2006 Web Wiz Guide - http://www.webwizguide.info