Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 15:32:57, in Lettera T, visto n. 956 volte)
Protozoo flagellato, agente patogeno della tricomoniasi.
 
Di dermatologia (del 24/01/2011 @ 01:34:40, in Lettera T, visto n. 914 volte)
L'infezione da trichomonas vaginalis o tricomoniasi genitale, è la malattia venerea più frequente nel mondo e può presentarsi sia nell'uomo che nella donna, con prurito intimo, arrossamento, bruciore e secrezione maleodorante. Il trichomonas si lega alle cellule epiteliali mediante speciali molecole di membrana (adesine) favorendone l'apoptosi (distruzione della cellula). In caso di sospetta tricomoniasi genitale, al momento della visita dermatologica, saranno ricercate tutte le altre possibili malattie a trasmissione sessuale della coppia.
 
Di riccardo (del 10/04/2014 @ 11:48:24, in Lettera T, visto n. 492 volte)
Muscolo caratterizzato dalla presenza di tre distinti capi o fasci muscolari a una delle estremita. Il tricipite brachiale e il muscolo della regione posteriore del braccio che si inserisce superiormente con i suoi corpi muscolari alla scapola e all'omero e inferiormente all'ulna nella regione del gomito la sua contrazione provoca l'estensione dell'avambraccio sul braccio e l'adduzione del braccio. Il tricipite surale e il muscolo della regione posteriore della gamba che costituisce il polpaccio e formato dai due muscoli gemelli gastrocnemio e dal muscolo soleo inserendosi inferiormente al calcagno mediante il tendine d Achille consente deambulazione e salto.
 
Di riccardo (del 10/04/2014 @ 11:51:29, in Lettera T, visto n. 618 volte)
Malattia del sistema pilifero provocata da miceti.colpisce i peli delle ascelle o talora quelli dei genitali. Solitamente è causata da un fungo del genere Nocardia, che provoca un’alterazione del colore e dell’aspetto dei peli.
 
Di riccardo (del 10/04/2014 @ 11:53:03, in Lettera T, visto n. 2178 volte)
Affezione cutanea che colpisce i peli delle ascelle o talora quelli dei genitali. E' causata da un batterio appartenente al genere Corynebacterium, che parassita il fusto del pelo; questo si presenta avvolto da una concrezione poltacea giallastra. È facilmente risolvibile con antisettici locali.
 
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 15:33:40, in Lettera T, visto n. 947 volte)
Infezione provocata dal protozoo flagellato Trichomonas vaginalis. Il contagio avviene durante il rapporto sessuale, benché esista la possibilità di trasmissione anche attraverso oggetti contaminati (apparecchi sanitari, asciugamani). Il neonato può essere contagiato durante il parto. L’infezione è estremamente diffusa, specialmente nei paesi occidentali. La donna sviluppa una vaginite perlopiù asintomatica, oppure diagnosticata a causa di perdite vaginali caratteristiche, di colore giallo-verdastro, a volte schiumose, accompagnate da prurito, dolore durante il rapporto sessuale e la minzione. L’uomo contrae una prostatite o una uretrite, generalmente asintomatiche. La terapia, locale e sistemica con metronidazolo, deve essere attuata da entrambi i partner.
 
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 16:08:38, in Lettera T, visto n. 979 volte)
La tricomoniasi è una delle malattie sessualmente trasmissibili più diffuse. È generata dal protozoo Trichomonas vaginalis, un parassita che si attacca alle pareti della vagina, provocando una serie di danni e alterando la flora batterica, aumentando ad esempio il pH vaginale ed eliminando i batteri che proteggono dalle infezioni. Il parassita svolge pertanto un'azione di apripista per altri microorganismi anche più aggressivi. Al di fuori del contatto sessuale, la trasmissione del parassita può avvenire soltanto attraverso biancheria intima o asciugamani infetti, ma dal momento che in ambiente esterno la vita del protozoo è limitata a qualche ora, questo tipo di contagio è abbastanza raro.
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (346)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate