Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
á
á
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:19:56, in Lettera T, visto n. 501 volte)
Muscolo masticatore appartenente ai mimici del volto che ha la funzione di elevare la mandibola. Origina dal processo zigomatico per inserirsi sul muscolo orbicolare della bocca.Si inserisce con un robusto tendine al processo coronoideo mandibolare. ╚ ricoperto dalla fascia temporale e viene innervato dal nervo trigemino. Il muscolo temporale è coperto dalla fascia temporale, conosciuta anche con il nome di aponeurosi temporale.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:22:41, in Lettera T, visto n. 500 volte)
Osso pari e simmetrico che forma la base della scatola cranica e, in piccola parte, la volta. ╚ situato tra l'osso parietale, collocato al di sopra, l'osso sfenoide, posto davanti ad esso, e l'osso occipitale, situato dietro. ╚ composto da una parte squamosa che delimita la regione temporale del cranio, da cui si dipartono i processi zigomatico e mastoideo e il meato acustico esterno; una porzione timpanica, posta inferiormente alla squama e una porzione petrosa. L'osso temporale contiene al suo interno e protegge la coclea e i canali semicircolari, organi deputati rispettivamente all'udito ed all'equilibrio, in una cavità denominata labirinto; al suo interno contiene inoltre gli ossicini dell'udito, posti in una cavità posta lateralmente al labirinto, detta cavo del timpano, separata dal canale auricolare esterno dalla membrana del timpano.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:18:24, in Lettera T, visto n. 534 volte)
Formazione anatomica che è in relazione con la tempia.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:26:38, in Lettera T, visto n. 549 volte)
Dolore da sovraccarico localizzato a un tendine, quasi sempre dovuto a un processo infiammatorio (tendinite e peritendinite) con conseguente limitazione dei movimenti dell'articolazione o del segmento di arto interessato. Si presenta localizzato nella sede interessata, è aumentato dalla pressione locale, causa una limitazione funzionale, talora si accompagna a tumefazioni del sottocutaneo e migliora marcatamente con il riposo. Quando è molto forte sono coinvolti anche i muscoli che reagiscono facendo assumere al paziente un atteggiamento antalgico. Il trattamento è di tipo integrato e può prevedere un approccio medico, con antinfiammatori, fisioterapico e talora chirurgico in ambito ortopedico.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:29:14, in Lettera T, visto n. 567 volte)
Rilievo carnoso posto alla base del pollice sulla faccia palmare della mano. ╚ costituito, in ordine dal superficiale al più profondo: - muscolo abduttore breve del pollice; - muscolo flessore breve del pollice, capo superficiale; - muscolo opponente del pollice; - muscolo flessore breve del pollice, capo profondo. Il tenar è anche conosciuto col soprannome di monte di Venere, usato nella chiromanzia e diffusosi a livello popolare.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:38:54, in Lettera T, visto n. 600 volte)
Infiammazione del tendine del muscolo bicipite brachiale. La causa di tale infiammazione è da riscontrarsi in una stimolazione eccessiva tramite attività, specialmente reiterative del bicipite o della spalla. I sintomi e i segni clinici presentano forti dolori alla spalla, con aumento dello stesso sotto sforzo. Inanzittutto riposo della persona soggetta da tale infiammazione con assunzione di FANS e RICE, farmaci specifici. Viene trattata anche con mezzi di pronto soccorso, quali impacchi di ghiaccio, fasciatura e costrizione del braccio affetto ad una posizione elevata rispetto al resto del corpo.
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 12:31:23, in Lettera T, visto n. 532 volte)
Infiammazione dei tendini, che può essere isolata o, più frequentemente, coinvolgere la guaina tendinea. Si manifesta con dolore e limitazione dei movimenti dell'articolazione o del segmento di arto interessato. Generalmente si riferisce alla parte del corpo interessata; parliamo ad esempio di tendinite di Achille (che interessa il tendine di Achille), di tendinite patellare (che interessa il tendine della rotula). La terapia consiste in riposo, uso del ghiaccio sulla zona colpita, compressione ed elevazione con uso correlato della fisioterapia, e assunzione di FANS (farmaco antinfiammatorio senza steroidi). Invece in casi gravi quali la rottura acuta dei tendini della cuffia dei rotatori della spalla e del bicipite, si rende necessario l'intervento chirurgico
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (346)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie pi¨ cliccate