Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di salute (del 06/10/2007 @ 17:33:12, in Lettera S, visto n. 1025 volte)
Il sedano rapa (Apium graveolens R.) è una varietà di sedano, con una radice ingrossata di forma sferica. Di questo ortaggio si consuma appunto la radice, che un gusto simile a quello delle coste del sedano. Viene utilizzato per la preparazione di insalate. INFO AL. - Carboidrati: 3,8; proteine: 1,9; grassi: 0,1; acqua: 88; calorie: 23. Parte edibile: 72; calorie al lordo: 17.
 
Di riccardo (del 20/02/2014 @ 18:02:50, in Lettera S, visto n. 559 volte)
Farmaci che possiedono un'azione depressiva sulle attività del sistema nervoso con effetto sull'ansia, specialmente se di natura neurotica ma anche psicorganica o distimica; sulle manifestazioni psichiche e somatiche dell'ansia, come ad esempio i sintomi psicosomatici, insonnia, fobie, ossessioni; sull'eccitamento psicomotorio. Tra i farmaci ad azione sedativa sono contemplati anche gli ansiolitici e i neurolettici.
 
Di riccardo (del 20/02/2014 @ 18:08:02, in Lettera S, visto n. 634 volte)
Condizione in cui un soggetto viene sottoposto a terapia farmacologica tale da provocare lieve depressione del sistema nervoso centrale e diminuita eccitabilità, e rosulta essere quindi meno reattivo agli stimoli esterni, nonostante sia sveglio e cosciente.In anestesia, si indica uno stato di ipnosi parziale. La sedazione può essere indotta con tutti i farmaci ipnotici e risulta utile per l'esecuzione di manovre chirurgiche poco cruente e di durata limitata.La sedazione cosciente per via inalatoria costituisce una situazione di piacevole rilassamento psichico e muscolare con mantenimento, allo stesso tempo, della collaborazione attiva.
 
Di riccardo (del 20/02/2014 @ 18:25:59, in Lettera S, visto n. 799 volte)
Materiale non solubile, contenuto nell'urina, che si deposita spontaneamente sul fondo di un recipiente; durante le analisi delle urine, viene analizzato al microscopio in seguito a centrifugazione, per stabilirne i componenti che possano evidenziare stati patologici, specie riguardanti le vie urinarie. In condizioni normali il sedimento urinario è molto scarso ed è composto da sali quali urati, fosfati e carbonati, in quantità variabili in base alla dieta, rare cellule di sfaldamento della mucosa vescicale e uretrale e, nella donna, anche cellule della mucosa vaginale.Quando invece è presente una patologia, il sedimento urinario cambia secondo l'affezione in corso: se questa riguarda i reni e le vie urinarie, per esempio, è possibile osservare elementi di provenienza ematica (globuli rossi, globuli bianchi), cilindri (cioè stampi del lume dei tubuli renali, fatti di materiale proteico o di leucociti), concrezioni saline amorfe o cristalline e cellule di sfaldamento in quantità molto grandi, eventualmente anche cellule neoplastiche (in presenza di tumori della vescica o delle vie urinarie).
 
Di salute (del 06/10/2007 @ 17:34:49, in Lettera S, visto n. 1179 volte)
Il seitan è una specie di polpetta ottenuta impastando il grano integrale cotto in un brodo di alga (brodo di kombu) e aggiunto a salsa di soia. Per effetto della cottura, la principale proteina del grano, il glutine, si separa dall’amido e si addensa alla soia, fornendo un alimento estremamente proteico. INFO AL - Carboidrati: 5,8; proteine: 18; grassi: 1,4; acqua: 70,1; calorie: 107.
 
Di medicina (del 17/09/2007 @ 15:57:58, in Lettera S, visto n. 2660 volte)
Il selenio è un oligonutriente per gli esseri umani. Viene usato per eliminare i radicali liberi in sinergia con la Vitamina E e in molti enzimi antiossidanti e gioca anche un ruolo importante nel funzionamento della ghiandola tiroide, dove è un fattore necessario al funzionamento dell'enzima 5-deiodinasi, responsabile della conversione della T4 in T3. In clinica, il selenio può essere usato in sindromi a livello del sistema cardiovascolare, soprattutto come cofattore per il controllo della pressione arteriosa e nella prevenzione del morbo di Keshan, dovuto probabilmente ad un enterovirus (coxsackie), favorito dalla degenerazione delle membrane dovuta ai radicali liberi. Il selenio nella dieta viene da cibi come cereali, pesce e uova. Le Noci del brasile sono particolarmente ricche di selenio.
 
Di riccardo (del 20/02/2014 @ 18:45:28, in Lettera S, visto n. 611 volte)
Marcata escavazione situata sulla faccia superiore dell'osso cranico sfenoide, dove è contenuta l'ipofisi.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (346)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< dicembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate