Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di medicina (del 17/09/2007 @ 21:28:37, in Lettera C, visto n. 9131 volte)
Il solfato di condroitina è un glicosaminoglicano (GAG) solfato composto da una catena alternata di zuccheri (N-acetilgalattosamina e acido glucuronico). Il solfato di condroitina è un importante componente strutturale della cartilagine, alla quale garantisce resistenza alla compressione. Associato alla glucosamina, il solfato di condroitina è divenuto un integratore alimentare usato per l'osteoartrite.
 
Di Admin (del 03/06/2011 @ 13:37:20, in Lettera C, visto n. 738 volte)
La cuticola è una sottile membrana cheratinizzata, priva di vita, che sta sopra il punto in cui nasce l'unghia
 
Di dr.rogato (del 30/09/2007 @ 12:13:18, in Lettera C, visto n. 1024 volte)
La cute o apparato tegumentario costituisce un insieme di tessuti che ricopre completamente il corpo, lo protegge, lo separa dall'ambiente esterno e lo collega a quello interno. E' l'organo più esteso dell'uomo. Nell'adulto ha una estensione di 1.8 mq e un peso pari al 16% di quello dell'organismo. Ha uno spessore variabile a seconda della sede, da 0,5 a 4mm. E' costituita da 3 strati: epidermide (vedi), derma (vedi) e ipoderma (vedi).
 
Di medicinasalute (del 12/12/2011 @ 17:25:28, in Lettera C, visto n. 782 volte)
Patologia contraddistinta da un processo espansivo endocranico e da melanodermia. E’ un disturbo caratterizzato da un ipercorticalismo surrenale secondario in seguito alla ipersecrezione di ormoni adrenocorticotropi da parte di un adenoma cromofobo o basofilo dell'ipofisi.
 
Di dr.psico (del 07/08/2007 @ 10:08:36, in Lettera C, visto n. 943 volte)
Stato di ipersurrenalismo dovuto a cause non ipofisarie.
 
Di dr.psico (del 07/08/2007 @ 10:07:00, in Lettera C, visto n. 1037 volte)
E' una malattia provocata dalla presenza di un adenoma ipofisario secernente ACTH. Determina ipersurrenalismo e sintomi neurologici dovuti alla crescita dell’adenoma, in particolare cefalea e disturbi visivi, obesità, ipertensione arteriosa, irsutismo, disfunzioni sessuali. La terapia consiste nella rimozione chirurgica del tumore, o nell'irradiazione della sede ipofisaria.
 
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 12:29:34, in Lettera C, visto n. 1026 volte)
Il flusso del sangue nell'organismo umano è strutturato secondo un dispositivo a doppia circolazione, imperniato sull'attività del cuore. La piccola circolazione provvede al compito fondamentale di riossigenare il sangue, e ha luogo nei polmoni. La grande circolazione invece convoglia il sangue in tutto il resto del corpo. Il cuore è dunque l'organo deputato alla circolazione del sangue. È un muscolo situato nel mediastino, la cavità fra i polmoni, ed è composto da quattro cavità: atrio destro e sinistro, ventricolo destro e sinistro. La parte destra del cuore è divisa dalla sinistra da un setto. Gli atri occupano la parte superiore dell'organo e comunicano con i rispettivi ventricoli per mezzo delle valvole atrioventricolari (a destra la tricuspide, a sinistra la bicuspide, o mitrale). Atri e ventricoli comunicano poi con il resto dell'organismo mediante una serie di vene e arterie: dal ventricolo destro parte l'arteria polmonare, dal sinistro l'arteria aorta; nell'atrio destro sboccano le vene cave e la grande vena coronarica, nel sinistro le quattro vene polmonari. Si può dunque parlare di una sezione venosa del cuore, quella destra, e di una arteriosa, quella sinistra. I ventricoli hanno pareti più spesse rispetto agli atri, così come l'atrio sinistro rispetto al destro. Inoltre la struttura delle fibre muscolari è differente nelle varie aree cardiache; ad esempio, l'atrio destro presenta i muscoli pettinati, mentre nei ventricoli si hanno formazioni di fascetti di muscoli che hanno inserzioni tendinee a livello delle valvole atrioventricolari. L'epicardio riveste il cuore all'esterno, mentre le cavità interne sono ricoperte dall'endocardio. Il cuore stesso viene irrorato dalle arterie coronariche, che partono dall'aorta. L'attività del cuore viene regolata sia da fattori interni alle fibrocellule del tessuto miocardico specializzato, sia dall'azione del sistema nervoso periferico, che tuttavia agisce solo nella modulazione dell'intensità, della forza e della frequenza delle contrazioni. In particolare, la propagazione delle contrazioni è assicurata dal tessuto di conduzione e da alcune sue strutture: nodo del seno (nell'atrio destro, dà origine all'impulso), nodo atrioventricolare (si trova nel setto che divide gli atri), fascio di His (si diffonde dal setto interventricolare alle pareti muscolari dei ventricoli). Il ciclo cardiaco può essere suddiviso in tre fasi: quella presistolica (gli atri si contraggono e il sangue fluisce da atri a ventricoli), la sistole ventricolare (le valvole atrioventricolari si chiudono e il sangue viene immesso in circolo), e la presistole (fase di riposo del cuore).
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (179)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (398)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (345)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (41)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate