Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito tutti i lemmi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di dr.AlisaManca (del 05/10/2007 @ 12:51:14, in Lettera E, visto n. 4414 volte)
Sotto questo nome vengono raggruppate dieci condizioni patologiche ereditarie e rare del tessuto connettivo,caratterizzate da iperestensibilità della pelle e delle articolazioni e fragilità cutanea,ecchimosi per traumi lievi,lenta guarigione delle ferite con cicatrici anomale. La loro distinzione viene effettuata in base a caratteristiche cliniche,biochimiche e genetiche. Dati epidemiologici indicano un incidenza di un caso su 5.000-10.000 soggetti e può colpire in ugual misura sia il sesso maschile che quello femminile. Cause:sappiamo che il collagene è il principale costituente del tessuto connettivo ed ha funzione di sostegno e resistenza;ne esistono di diversi tipi:-collagene di tipo I:è il più abbondante ed è presente soprattutto a livello delle ossa,legamenti e pelle; -collagene di tipo III:che costituisce la parete dei vasi; -collagene di tipo V:presente soprattutto a livello della pelle e dei legamenti. Quindi,mutazioni genetiche a carico del collagene di tipoI provocano fragilità ossea;tuttavia,se la mutazione coinvolge particolari regioni della proteina,avremo fragilità di tendini e legamenti,ma non dell’osso(forma artrocalasica). Alterazioni del collagene III determineranno alterazioni della resistenza delle pareti dei vasi(forma vascolare). Alterazioni del collagene V determineranno un aumento della lassità di pelle e tendini (forma classica). A parte il tipo cifoscoliotico e il tipo dermatosparassi,tutti gli altri tipi vengono trasmessi con modalità autosomica dominante. Classificazione:-tipo classico:viene trasmesso con modalità autosomica dominante;mutazione a carico del collagene V;si possono distinguere criteri maggiori che lo caratterizzano(articolazioni ipermobili e instabili,difficile cicatrizzazione dei tessuti,ernie,prolassi,ecchimosi) e criteri minori(pelle liscia e vellutata,lussazioni,ipotonia muscolare,dolore); -tipo ipermobile:viene trasmesso con modalità autosomica dominante;il difetto molecolare è sconosciuto;anche in questo caso si distinguono criteri maggiori(ipermobilità articolare e fragilità tissutale meno pronunciata rispetto al tipo classico) e criteri minori(dislocazioni articolari,dolore,ipotonia muscolare); -tipo vascolare:trasmesso con modalità autosomica dominante;mutazioni a carico del collagene di tipo III;è la forma più grave;la morte può sopraggiungere per rottura spontanea di arterie;criteri maggiori(pelle sottile e lucida; parete dei grossi vasi e dei principali organi cavi,come utero e intestino,sono estremamente fragili,ecchimosi diffuse);criteri minori(invecchiamento precoce della pelle,soprattutto di mani e piedi;fistole arterovenose,vene varicose,pneumotorace,rotture muscolari e tendinee); -tipo cifoscoliotico:trasmesso con modalità autosomica recessiva,dovuto alla mutazione dell’enzima lisil-idrossilasi;è molto raro ma estremamente grave;criteri maggiori:ipotonia muscolare dalla nascita,scoliosi,fragilità dei legamenti,fragilità corneale e del globo oculare;criteri minori:rottura di arterie,facilità di contusioni;le modificazioni a carico della gabbia toracica possono portare a problemi cardiaci e respiratori anche mortali; -tipo artrocalasia:trasmesso con modalità autosomica dominante;mutazione del collagene I per delezione dell’esone 6;è raro;criteri maggiori:lussazione delle anche e lassità dei legamenti;criteri minori:fragilità tissutale,lassità della pelle,ipotonia muscolare,scoliosi; -tipo dermatosparassi:modalità di trasmissione autosomica recessiva;mutazione a carico della proteina N-proteinasi che agisce sul collagene I;criteri maggiori:pelle cascante;criteri minori:rottura prematura delle membrane fetali,pelle pastosa. Diagnosi:risulta essere essenzialmente clinica;ovviamente essendo una forma ereditaria è possibile,in alcuni casi,effettuare anche diagnosi prenatale. I sintomi principali sono rappresentati da:ipermobilità articolare dovuta ad una estrema lassità dei tessuti;la cute si presenta estremamente elastica e può dare origine a pieghe;risulta però essere anche più fragile con conseguente rallentamento della guarigione delle ferite;sanguinamento per lievi traumi; possibile interessamento di altri organi come utero,intestino,cuore e polmone. Per quanto riguarda la terapia,non esiste un trattamento specifico per questa malattia ma si limita a curare ed intervenire sui sintomi. È necessario che i pazienti evitino sport ed ogni tipo di attività che possa esporli a traumi e che evitino farmaci che possono favorire il sangiunamento(es.aspirina).
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di medicina (del 12/09/2007 @ 15:17:56, in Lettera E, visto n. 997 volte)
Emissione di sperma da parte del maschio durante l’orgasmo. Non è sotto il diretto controllo della volontà, ma è regolata dal sistema nervoso autonomo. È costituita da due fasi: fase viscerale o di emissione, regolata dal sistema ortosimpatico lombare, durante la quale si ha la contrazione della parte terminale degli epididimi, dei deferenti (vescichette seminali, prostata e uretra bulbare), e chiusura del collo vescicale, per impedire il reflusso di sperma in vescica; e la fase di eiaculazione propriamente detta, caratterizzata dalla contrazione ritmica (ogni 0,8 sec.) dei muscoli striati bulbari e perineali e dell’uretra, che determinano la fuoriuscita dello sperma accompagnata alle sensazioni piacevoli dell’orgasmo.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di salute (del 08/07/2007 @ 00:25:45, in Lettera E, visto n. 1656 volte)
L'eiaculazione precoce è l'emissione di sperma che avviene prima che il paziente abbia toccato la sua partner; e/o prima che l'abbia penetrata; e/o in breve tempo dopo l'inizio del rapporto. Innanzi tutto è necessario precisare che l'eiaculazione precoce non è una malattia. I gorilla e gli scimpanzé, i nostri più vicini parenti, copulano in pochi secondi.Venire rapidamente alla prima esperienza è quindi assolutamente normale. Ritardare l'eiaculazione è il risultato della particolare capacità umana di vivere il sesso in modo più profondo degli animali. Il meccanismo fondamentale che bisogna attivare per fare questo è mentale. Come evitarla: 1 - È necessario vedere l'incontro con un'altro essere umano come un momento magico che va centellinato. Se siete troppo ansiosi, troppo interessati, se vedete una donna solo come cosa da conquistare, un modo di sfogarvi, non avete un reale interesse a far durare a lungo l'amplesso. Spesso proprio a causa di questo modo di vedere il sesso (aggravato dalla timidezza e dall'impazienza) mentre si fa l'amore ci si trova distaccati, non si partecipa veramente a quel che si fa. Al contrario per prendere gusto al sesso bisogna avere veramente voglia di essere lì. Mettere tutta l'attenzione e la curiosità nel guardare, annusare, accarezzare, toccare, abbracciare. Tutto il problema sta nella passione. Le carezze iniziali non devono essere preliminari ma essere già l'obiettivo del tuo agire. Il piacere è già lì. Bisogna rilassarsi e ascoltare, assaporare e cercare i gesti che ci danno subito il piacere più forte. E più tu provi piacere a massaggiare, più lei proverà piacere a essere massaggiata (e vicerversa). Se fin dai primi baci riesci ad ascoltare le sensazioni piacevoli che il suo corpo ti dà, allora hai già risolto in gran parte il problema. Infatti quel piacere ti trascinerà, così che non penserai più a fare bella figura. Se giocherete insieme godendone lievemente, fin da subito, avrete già raggiunto l'obiettivo principale: provare piacere. Se per te questo è difficile prova a dedicarti ai massaggi e scoprire così piano piano il piacere di toccare. Di toccare non per un minuto ma per un'ora. Così entrerai in un rapporto più piacevole con il tuo e il suo corpo. 2 - La seconda mossa è rilassarsi. Fare sesso è una cosa allegra, un godimento fatto di coccole e carezze. Troppo spesso lo si fa seri, cupi, spaventati. Con un'attitudine drammatica dentro. Butta via tutto. Ridi! Succedono una quantità di cose buffe mentre ci si spoglia, ci si bacia, ci si rotola sul letto. Cerniere lampo bloccate, nasi che si maciullano uno contro l'altro, ginocchiate, starnuti e attacchi di tosse, gomme americane che vanno di traverso, soffocamenti, reggiseni che non si slacciano. Ci sono decine di occasioni per ridere o per farsi il sangue cattivo. Dipende da voi. Comunque la capacità di inventare un gioco, una battuta, a letto vale mille volte di più della lunghezza del pene o di qualunque fantastica tecnica amatoria. Ridere fa bene, è piacevole e rilassa in modo eccezionale. E ne abbiamo bisogno tutti perché a letto serpeggia sempre, specie le prime volte, l'imbarazzo e la paura. Ridere sdrammatizza e ti mette nello stato d'animo giusto per godere al massimo ogni carezza. Solo se sei in questo spirito avrai veramente voglia che duri a lungo e non ci sarà nel tuo subconscio neppure un'ombra di desiderio che finisca il più presto possibile. 3 - Fatta questa piccola rivoluzione mentale e culturale non restano che due dettagli tecnici. Per rallentare l'orgasmo devi respirare profondamente, riempiendo e svuotando i polmoni fino in fondo, lentamente e senza sforzo, in modo morbido. Più la respirazione è profonda e più ossigeno arriva al corpo, risvegliando i tuoi "sensori del piacere" e aumentando la tua capacità di percepire. Più ti piace e più ti verrà spontaneo dedicarti ad ascoltare il piacere. Per ottenere il massimo effetto della respirazione è necessario accompagnarla con movimenti lenti e fluidi. Muovendovi con lentezza faciliterai il fatto che la tua mente entri in uno stato più ricettivo e pacato. Ti rilasserai sempre di più muscolarmente (in special modo cerca di lasciare in stato di abbandono i muscoli del basso ventre). Ti renderai subito conto che le tue percezioni cambiano rapidamente in meglio. Aumenta la definizione. 4 - Per finire due accorgimenti tecnici molto utili. Quando senti che l'eccitazione sale, fermati e chiedi alla tua partner di fare altrettanto. Restare fermi è molto bello,. Si assapora il caldo abbraccio dei corpi. Poi quando ti sei calmato provate a muovervi lentissimamente, molto lentissimamente.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di dr.psico (del 14/07/2007 @ 22:02:28, in Lettera E, visto n. 934 volte)
L'eiaculazione precoce consiste nell'avere l'eiaculazione in seguito a stimolazione sessuale anche minima, oppure prima, durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima di quando il soggetto desidererebbe.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Dr. Militello (del 24/10/2013 @ 23:00:47, in Lettera E, visto n. 586 volte)
L'eiaculazione precoce (in latino ejaculatio praecox) può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione.È considerata la disfunzione sessuale maschile più diffusa, in quanto affligge il 25%-40% degli uomini. Viene distinta in primaria o secondaria rispettivamente se è manifestata fin dall'inizio dell'attività sessuale del soggetto o se è intervenuta in un secondo momento, dopo un periodo di attività sessuale soddisfacente. Si parla inoltre di disturbo generalizzato o situazionale a seconda che sia sempre presente nell'attività sessuale dell'uomo o soltanto per determinate situazioni, attività o partner.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 17:14:09, in Lettera E, visto n. 493 volte)
Disturbo sessuale del maschio, che comporta eiaculazione in vescica, da non confondere con l'aneiaculazione: il paziente sente le contrazioni eiaculatorie e prova l'orgasmo, senza vedere la fuoriuscita di liquido seminale. È di fatto sempre di natura organica per difetti della fase viscerale dell'eiaculazione (complicazione inevitabile di alcuni interventi addominali, o su prostata e vescica; oppure conseguenza di farmaci, di neuropatia diabetica); ma in alcuni casi (per esempio, per mezzo di tecniche yoga) può essere ottenuta anche volontariamente mediante la concentrazione. La diagnosi è basata sulla constatazione della presenza di spermatozoi nelle urine ottenute in seguito a masturbazione. La terapia, quando è possibile, è medica.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di riccardo (del 28/02/2014 @ 17:17:13, in Lettera E, visto n. 454 volte)
Disturbo sessuale del maschio, che consiste in un ritardo involontario, e quindi sgradevole, del riflesso eiaculatorio, nonostante una stimolazione lunga e adeguata. Può essere primaria o secondaria, assoluta (il paziente non riesce mai a eiaculare quando lo vuole) o, più spesso, direttamente legata alla situazione. Difficilmente avviene su base organica (malattie neurologiche, neuropatia diabetica, farmaci); generalmente è su base psicologica, e indica difficoltà a vivere serenamente il rapporto con il partner o l'esperienza di perdere una parte di sé (lo sperma) che in alcuni casi risulta ansiogena per gli uomini, come del resto può essere la stessa esperienza dell'eiaculazione, associata all'orgasmo, e quindi alla perdita di controllo dei propri confini.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 748 749 750 751 752 753 754 755 756 757 758 759 760 761 762 763 764 765 766 767 768 769 770 771 772 773 774 775 776 777 778 779 780 781 782 783 784 785 786 787 788 789 790 791 792 793 794 795 796 797 798 799 800 801 802 803 804 805 806 807 808 809 810 811 812 813 814 815 816 817 818 819 820 821 822 823 824 825 826 827 828 829 830 831 832 833 834 835 836 837 838 839 840 841 842 843 844 845 846 847 848 849 850 851 852 853 854 855 856 857 858 859 860
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (398)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (345)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (42)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
23
25
26
27
28
29
30
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate