Esofago tumori dell
Di riccardo (del 02/05/2014 @ 17:21:43, in Lettera E, visto n. 426 volte)
Tumori costituiti per la maggior parte da carcinomi di origine epiteliale di tipo squamoso o spinocellulare con una minima quota di origine ghiandolare adenocarcinomi. vengono sviluppati soprattutto in tarda età mentre le condizioni predisponenti sono tutte costituite da infiammazioni, esofagiti, i disturbi neuromuscolari, acalasia e le condizioni che rappresentano stimoli irritativi cronici, in special modo se associati all'uso smodato di alcol o tabacco. Una parte significativa di tumori dell'esofago è associata alla presenza di una particolare forma di lesione precancerosa della mucosa esofagea conosciuta come esofago di Barrett, la quale determina una metaplasia con assunzione di caratteri tipici delle tonache gastrica e duodenale. Segni sospetti da non trascurare specialmente in eta avanzata sono: la difficoltà a deglutire sempre piu marcata, un aumento della salivazione, scialorrea, un singhiozzo inspiegabile e continuo. I tumori dell'esofago sono spesso incurabili e quando sia tecnicamente possibile la chirurgia offre qualche possibilità palliativa mentre nei casi inoperabili i risultati offerti dalla chemioterapia o la radioterapia sono scarsi e non duraturi.