Topografia corneale
Di riccardo (del 29/04/2014 @ 11:44:29, in Lettera T, visto n. 562 volte)
Detta anche mappa corneale computerizzata è un esame recentemente introdotto nella pratica clinica, che consente di effettuare una fotografia della superficie della cornea (la membrana trasparente anteriore dell’occhio) sulla quale viene proiettata una serie di anelli bianchi e neri concentrici che su di essa si riflettono. Un particolare computer è in grado di elaborare, grazie alla immgine raccolta ed a sofisticati procedimenti matematici di calcolo, una immagine a colori che, i realtà rappresenta la distribuzione della curvatura corneale in ogni singolo punto; altri topografi corneali consentono, grazie ad opportune modifiche, persino uno studio assai complesso della morfologia corneale. Entrambi gli esami sono indispensabili per la diagnosi delle patologie corneali degenerative, quali il cheratocono, e nella preparazione e nel follow-up della chirurgia corneale (in particolare prima e dopo interventi con laser ad eccimeri). TOPOGRAFIA SIRIUS Grazie all'eccellente combinazione tra una telecamera Scheimpflug rotante e un disco di Placido, il Sirius annovera tra l'altro le seguenti caratteristiche: Analisi completa dell'intera cornea e del segmento anteriore Sistema di acquisizione guidato estremamente veloce Curvatura tangenziale e assiale delle superfici anteriore e posteriore della cornea Potere frontale anteriore, potere frontale posteriore e potere equivalente dell'intera cornea Mappe altimetriche con diverse superfici di riferimento Mappa di spessore corneale e di profondità della camera anteriore Analisi del fronte d'onda corneale e della qualità della visione Modulo per l'applicazione delle lenti a contatto