Enoftalmo
Di riccardo (del 14/03/2014 @ 16:51:25, in Lettera E, visto n. 670 volte)
Condizione in cui il bulbo oculare è situato in modo anomalo nell'orbita in posizione più profonda di quanto non lo sia in condizioni normali, per cui la distanza tra vertice della cornea e contorno orbitario risulta essere inferiore ai 10 mm. Comporta anche ptosi palpebrale superiore e restringimento della rima palpebrale. Può provocare diplopia. ╚ un sintomo riscontrabile in affezioni diverse (paralisi del simpatico cervicale, gravi stati febbrili). Le cause dipendono sia da fattori esterni come lesioni violente in seguito ad eventi traumatici ma anche da fattori interni come anomalie in seguito allo sviluppo della persona.