Termocauterio.
Di riccardo (del 04/03/2014 @ 16:55:03, in Lettera T, visto n. 671 volte)
Strumento chirurgico provvisto di un'ansa di filo di platino, resa incandescente dal passaggio di una corrente elettrica ad alta frequenza, che viene utilizzato durante interventi chirurgici (meno frequentemente rispetto al bisturi elettrico) per coagulare piccoli vasi sanguigni (termocoagulazione) e per eliminare polipi, verruche e altre escrescenze patologiche.