Telecobaltoterapėa
Di riccardo (del 26/02/2014 @ 12:34:16, in Lettera T, visto n. 530 volte)
Utilizzo delle radiazioni gamma emesse da una sorgente di cobalto radioattivo (60Co), contenuta in un involucro metallico protettivo e posta a una distanza dalla cute di circa 1 m. Il fascio di radiazioni possiede un alto potere di penetrazione in profondità nei tessuti, dovuto all’elevata energia dei fotoni gamma del 60Co. E'indicata nel trattamento delle neoplasie situate nelle sedi profonde del corpo (per es. esofago, polmoni, mediastino, vescica).