Talcosi.
Di riccardo (del 25/02/2014 @ 15:40:29, in Lettera T, visto n. 698 volte)
Malattia professionale dei polmoni (pneumoconiosi) dovuta all'inalazione prolungata di polveri di talco (silicato di magnesi), utilizzato nell'industria dei coloranti, della ceramica, della porcellana e in varie fasi del ciclo produttivo della carta. Si ritiene che i veri responsabili della talcosi siano l'asbesto o il quarzo, presenti come contaminanti, in quanto il talco puro è inerte. Il quadro clinico è dato da tosse, dispnea, scarso espettorato mucoso e insufficienza respiratoria restrittiva. La malattia è inoltre correlata all'uso di eroina, nella quale il talco può essere utilizzato come adulterante per incrementarne il peso e il valore di mercato [2]. ╚ uno dei molti rischi associati all'uso di eroina.