Jarish-Herxheimer, reazione di.
Di riccardo (del 19/02/2014 @ 11:31:05, in Lettera J, visto n. 1719 volte)
Reazione costituita da febbre, brividi, cefalea, mialgie, accompagnata da intensificazione delle lesioni mucocutanee, che si verifica quando grandi quantità di tossine vengono rilasciate nel corpo man mano che i batteri (normalmente del genere Spirochete, come Treponema pallidum, agente patologico della sifilide) muoiono durante una terapia antibiotica. Lo stesso può verificarsi in caso di presenza di lieviti del genere Candida quando vengono rilasciate le tossine dei lieviti che stanno morendo. Regredisce spontaneamente entro 24 ore. Non richiede trattamento.