Scopolamina
Di riccardo (del 17/02/2014 @ 17:46:02, in Lettera S, visto n. 497 volte)
Farmaco alcaloide simile all'atropina. Possiede un'azione anticolinergica e blocca gli effetti della stimolazione delle fibre nervose parasimpatiche. Ha una spiccata azione a livello oculare (come midriatico) e sulle secrezioni. Come effetti collaterali, può provocare sonnolenza, diminuzione dell'attenzione, depressione. In terapia viene utilizzata sotto forma di collirio per l'esame del fondo dell'occhio, e come antichinetosico (cioè contro i disturbi da movimento, come il mal d'auto, di treno ecc.) sotto forma di cerotto da applicare dietro l'orecchio almeno due ore prima di partire.