Osmolalitā plasmātica.
Di riccardo (del 14/11/2013 @ 12:02:55, in Lettera O, visto n. 550 volte)
Valore di pressione osmotica posseduto dal plasma, legato nella quasi totalità all'attività osmotica del sodio sotto forma di cloruro e bicarbonato. I valori normali dell'osmolalità plasmàtica sono pari a circa 300 mOsm/kg di acqua. Sono dette rispettivamente isotoniche, ipotoniche e ipertoniche soluzioni che posseggono pressione osmotica uguale, inferiore e superiore a quella del plasma. Il mantenimento della omeostasi idrosalina, e quindi dei normali valori di osmolalità plasmàtica, è dovuto a due meccanismi principali: il senso della sete, che regola l'introduzione di acqua nell'organismo, e l'attività renale, che regola l'eliminazione dall'organismo di acqua e sali.