Oscillografėa.
Di riccardo (del 14/11/2013 @ 12:01:38, in Lettera O, visto n. 555 volte)
Registrazione grafica, mediante un oscillografo, delle variazioni di pressione sanguigna dovute alla contrazione cardiaca e, quindi, delle oscillazioni delle pareti arteriose; permette di esplorare l'efficienza del cuore e lo stato anatomico e funzionale delle pareti arteriose. Quando si esplora l'arto inferiore, l'esame si esegue al terzo inferiore e a quello superiore della gamba e al terzo inferiore della coscia; per l'arto superiore a livello del braccio e dell'avambraccio: in questi punti viene arrestata la circolazione sanguigna e vengono misurate pressione, tensione delle pareti e intensità del flusso.