Onicomicosi.
Di riccardo (del 12/11/2013 @ 15:15:11, in Lettera O, visto n. 867 volte)
Malattia della lamina delle unghie determinata da funghi(principalmente Trichophyton rubrum e il Trichophyton mentagrophytes). A seconda della variazioni dello spessore, del colore e della forma dell'unghia distinguiamo varie forme di onicomicosi: - distolaterale - subungueale prossimale - totale: quasi sempre costituisce la fase finale di una delle precedenti. Si manifesta maggiormente nell'età adulta. I sintomi presentano onicolisi, cambiamenti cromatici, onicomadesi (perdita dell’unghia). Per una corretta diagnosi bisogna effettuare esami specifici poiché la patologia può essere facilmente confusa con altre malattie (ad es. dermatite, paronichia, tungiasi). Il trattamento prevede l’uso di farmaci specifici quali antimicotici, fra cui terbinafina, ketoconazolo,ciclopiroxolamina e itraconazolo. La somministrazione di tali principi attivi deve essere protratta di solito per un arco temporale piuttosto ampio. Attualmente si stanno cercando altri metodi (come la terapia d’urto) che permettano di accelerare la cura.