Oftālmico, nervo.
Di riccardo (del 05/11/2013 @ 16:33:01, in Lettera O, visto n. 553 volte)
Ramo sensitivo del nervo trigemino, dal quale prende origine a livello del ganglio di Gasser per poi penetrare nell'orbita oculare attraverso la fessura sfenoidale, suddividendosi in tre rami terminali.